(foto d'archivio)
(foto d'archivio)

Napoli, 19 giugno 2021 – Raffica di controlli dei carabinieri a Napoli, tra i Quartieri Spagnoli e il Rione Sanità, zone recentemente al centro di gravi fatti di cronaca. Le operazioni hanno coinvolto numerosi militari della Compagnia Napoli Centro, del Reggimento Campania e della squadra di motociclisti del Nucleo Radiomobile.

Nei Quartieri Spagnoli gli uomini dell’Arma hanno identificato in tutto 49 persone, di cui 30 pregiudicate, e controllato 21 veicoli. Il bilancio finale delle operazioni di verifica è di tre persone denunciate a piede libero, tre segnalazioni alla Prefettura e un arresto.

Fuori casa mentre è ai domiciliari: arrestato

In manette è finito G.C., 42enne del luogo già noto alle forze dell’ordine, che si trovava fuori casa nonostante fosse sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. L’accusa per lui è di evasione. Tre giovani sono stati invece segnalati alla Prefettura perché trovati in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti.

I tre deferiti in stato di libertà sono invece un uomo che ha fornito un’identità falsa ai militari durante i controlli, un parcheggiatore abusivo del centro storico e un centauro, al quale è contestato il reato di guida senza patente con recidiva per aver commesso il fatto più volte nell’ultimo biennio.

Pusher in manette e 18 scooter sotto sequestro

In piazza San Giovanni Maggiore, nel corso della notte, è stato invece arrestato dai carabinieri del Nucleo Operativo un 37enne per spaccio di droga: gli uomini dell’Arma lo hanno infatti fermato mentre cedeva a due clienti delle dosi di marijuana. Il pusher è ora in attesa di giudizio.

Alla Sanità i motociclisti del Nor hanno infine controllato 15 scooter ed elevato 27 contravvenzioni per violazioni al Codice della strada, di cui otto per guida senza casco e altri per mancanza di copertura assicurativa o addirittura di targa sui mezzi e per guida senza patente. Sequestrati, in totale, 18 motocicli.