quotidiano nazionale
2 ago 2022
2 ago 2022

Napoli incidente al porto, aliscafo sbatte contro il molo: 28 feriti, tra cui una bambina

Era diretto a Ischia, più di 100 passeggeri a bordo, 28 i feriti. Avaria al timone, mentre usciva dal porto. Il comandante non ha avuto il tempo di reagire

 

2 ago 2022

Napoli, 2 agosto 2022 - Un aliscafo diretto ad Ischia ha impattato contro il molo San Vincenzo del porto di Napol i pochi minuti dopo la partenza:  115 le persone a bordo . Nell'impatto 28 persone sono rimaste ferite , di cui tre in maniera più seria anche se nessuno è in pericolo di vita. Tra i feriti anche una bimba di pochi mesi che nell'impatto avrebbe sbattuto la testa. La piccola è stata immediatamente soccorsa da una motovedetta
della Guardia Costiera e trasportata in ospedale per accertamenti.

Il bilancio definitivo dei feriti 

Sono due i passeggeri dell' aliscafo Alilauro, che stamani ha impattato contro la banchina di un molo del porto di Napoli, ad avere riportato le conseguenze più gravi  tanto da essere tuttora ricoverati in ospedali cittadini; tra i
due anche la neonata condotta immediatamente in ospedale grazie alla Guardia Costiera, che l'ha caricata sulla proprio motovedetta e affidata alle cure dei sanitari del 118. 

 

Aliscafo della compagnia Alilauro sbatte contro il molo San Vincenzo a Napoli

La Compagnia di navigazione: Viaggiatori assistiti

A bordo dell'unità partita da Napoli alle 12.10 con destinazione Ischia e Forio erano presenti, con l'equipaggio, 115 passeggeri, 19 dei quali hanno lamentato piccole conseguenze. La compagnia ha provveduto ad assisterli, fornendo loro bottigliette d'acqua, e al loro trasferimento, per mezzo di una navetta, al molo Beverello, riconvertendoli su altre unità destinate a Ischia e Forio". È quanto sottolinea la compagnia di navigazione Alilauro, a proposito dell'incidente avvenuto al molo San Vincenzo di Napoli. 

L'amministratore delegato di Alilauro Eliseo Cuccaro,  ringrazia "chi è intervenuto con tempestività sul luogo dell'impatto dell'unità HSC Città di Forio, e in particolare Guardia Costiera, Carabinieri, Marina Militare, Guardia di Finanza e sanitari del 118. Ringraziamo anche il nostro staff - aggiunge Cuccaro - per la professionalità e la competenza nella gestione di una situazione di potenziale crisi".

L' aliscafo HSC Città di Forio è stato trasferito al cantiere Marintecnica, dove sarà sottoposta a verifiche tecniche: il pronto impiego di un'unità differente ha scongiurato disagi per l'utenza.. 

Cosa è successo

Il Città di Forio aveva mollato gli ormeggi al Molo Beverello alle 12.10 diretto ad Ischia Porto e Forio con 115 passeggeri circa a bordo e, per cause ancora da accertare, mentre si trovava ancora all'interno del porto di Napoli, ha improvvisamente virato verso destra finendo per sbattere contro le banchine del San Vincenzo.

Il mezzo, di tipo monocarena , non rischia di affondare, ma l'urto ha causato paura a bordo e diversi passeggeri hanno lamentato conseguenze fisiche. Sul posto sono arrivati poco dopo i soccorsi, in primis la Guardia Costiera intervenuta via mare con alcune motovedette. In seguito sono giunte anche le ambulanze del 118. 

La zona di fatto è chiusa al pubblico poichè demanio militare; i passeggeri vengono assistiti e saranno trasferiti con dei bus al Beverello per riprendere il viaggio verso Ischia. Il Città di Forio si trova ancora fermo nel punto dove ha impattato, a poca distanza dal faro che contraddistingue il frangiflutti occidentale dell'approdo napoletano.

La testimonianza di una passeggera

"Ho visto l' aliscafo che andava diretto verso il molo e ho avvertito forte il botto che mi ha sbalzato dal sedile esterno su cui ero, facendomi sbattere il ginocchio. Ho avuto paura, anche per una bimba di pochi giorni che era vicino a me, nella carrozzina e che è volata a terra". È quanto ha raccontato la giovane Ludovica, ancora  sotto choc dopo che l' aliscafo su cui stava per tornare nella sua Ischia è andato a sbattere contro la banchina del molo San Vincenzo, quando non aveva ancora lasciato il porto di Napoli.

Ludovica fa parte del piccolo gruppo di sei persone che hanno deciso di non reimbarcarsi verso Ischia, mentre gli altri viaggiatori, ad eccezione dei pochi feriti, sono ripartiti verso l'isola. Ludovica, pur avendo dolore al ginocchio e avendo rimediato un colpo di frusta , non è andata in ospedale. "Ho dato precedenza agli altri che stavano peggio di me. Andrò in ospedale, mia madre mi verrà a prendere". 

 

 

 


 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?