quotidiano nazionale
12 feb 2022

Abbigliamento contraffatto, scoperto un deposito clandestino nel centro storico di Napoli

Nel deposito c'erano 2.500 capi di abbigliamento con marchi fasulli. Due persone straniere denunciate per ricettazione e contraffazione

12 feb 2022
Guardia di Finanza
Guardia di Finanza
Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

Napoli, 12 febbraio 2022 – Scoperto un “deposito del falso”, un centro di stoccaggio di prodotti contraffatti venduti illegalmente sul mercato. Lo spazio si trova nel centro storico di Napoli, dove erano stipati oltre duemila capi di abbigliamento griffati con falsi marchi dei più noti brand di moda. Denunciati i “titolari” del deposito: un 31enne ivoriano e un 30enne di origini marocchine, entrambi dovranno rispondere dei reati di contraffazione e ricettazione.

Approfondisci:

Sequestrati 3 milioni di prodotti contraffatti nel Napoletano

A portare allo scoperto il fortino dell’illegalità è stata la Guardia di Finanza di Napoli. L'indagine è stata condotta dai baschi verdi del Gruppo Pronto Impiego Napoli che, seguendo le tracce delle linee di distribuzione clandestine di scarpe e vestiario con marchi non originali, sono risaliti fino a un immobile in via dell'Annunziata nel rione Forcella, a due passi dalla nota via dei Tribunali che da Porta Capuana conduce al Duomo di San Gennaro.

Approfondisci:

Napoli, 5mila paia di scarpe contraffatte donate dalle 'Fiamme Gialle' in beneficenza

I militari hanno bloccato due persone intente a movimentare merce contraffatta. I successivi approfondimenti hanno poi consentito ai finanzieri di scoprire il magazzino clandestino e di sequestrare circa 2.250 capi tra scarpe e giubbotti contraffatti, tutti di note case di moda.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?