Leggi il giornale         Prova GRATUITA
Scopri le nostre edizioni locali

Motomondiale 2007

CLASSE 125

L'ungherese Gabor Talmacsi
è campione del mondo

Il pilota magiaro della Aprilia ha conquistato il titolo iridato chiudendo la stagione con il secondo posto nel Gp di Valencia. Il 26enne pilota di Budapest termina il 2007 con 282 punti, 5 in più rispetto allo spagnolo Hector Faubel, suo compagno nel team Bancaja Aspar, che oggi ha trionfato sull'asfalto del circuito di casa

Valencia, 4 novembre 2007  - Gabor Talmacsi campione del mondo nella classe 125. Il pilota ungherese della Aprilia ha conquistato il titolo iridato chiudendo la stagione con il secondo posto nel Gp di Valencia. Il 26enne pilota di Budapest termina il 2007 con 282 punti, 5 in più rispetto allo spagnolo Hector Faubel, suo compagno nel team Bancaja Aspar, che oggi ha trionfato sull'asfalto del circuito Ricardo Tormo.

 

"E' fantastico, non ho parole". Così Gabor Talmacsi ha commentato ai microfoni di Italia 1 il suo successo nel Mondiale classe 125, un trionfo che ha fatto delll'ungherese dell'Aprilia il primo centauro dell'Est Europa a conquistare un titolo iridato.

 

"Per tutta la gara ho dato il cento per cento", ha aggiunto il 26enne di Budapest. Poi le critiche al rivale spagnolo Hector Faubel: "Ha cercato di bloccarmi tante volte", ha detto Talmacsi, "per me non è stato corretto. Correre così non è bello".

 

TALMACSI PRIMO IRIDATO DELL'EST EUROPA

 

Il trionfo nella classe 125 di Gabor Talmacsi ha regalato all'Ungheria e all'Europa orientale il primo titolo iridato nel motociclismo. Considerando le tre classi rimaste (500/MotoGP, 250 e 125) sono 18 le nazioni ad avere conquistato almeno un Mondiale: in testa c'e' l'Italia (62) davanti a Gran Bretagna (30) e Spagna (19). Con il successo di Talmacsi, l'Ungheria ha raggiunto Finlandia (Jarno Saarinen campione nella 250 nel 1972) e Austria (Rupert Hollaus iridato nella 125 nel 1954). 

 

Questo l'ordine d'arrivo del GP di Valencia, classe 125:

 

1. Faubel (Spa-Aprilia) in 40'14"228, alla media di 145,593 km/h;

2. Talmacsi (Ung-Aprilia) a 0"185;

3. Gadea (Spa-Aprilia) a 0"286;

4. Pasini (Ita-Aprilia) a 0"826;

5. Pesek (Cec-Derbi) a 0"878;

6. Rabat (Spa-Honda) a 5"850;

7. Nieto (Spa-Aprilia) a 9"038;

8. Smith (Gbr-13"034) a 13"034;

10. Espargaro (Spa-Aprilia) a 21"002;

11. Terol (Spa-Derbi) a 21"346;

12. Corsi (Ita-Aprilia) a 32"078;

13. Ranseder (Aut-Derbi) a 39"542;

14. Masbou (Fra-Honda) a 39"548;

15. Krummenache (Svi-Ktm) a 39"706;

16. Bonsey (Usa-Ktm) a 39"880;

17. Bianco (Ita-Aprilia) a 40"887;

18. Aegerter (Svi-Aprilia) a 40"998;

19. Tamburini (Ita-Aprilia) a 44"169;

20. Iannone (Ita-Aprilia) a 44"173;

21. Webb (Gbr-Honda) a 54"912;

22. Muresan (Rom-Derbi) a 1'09"235;

23. Di Meglio (Fra-Honda) a 1'12"208;

24. Litjens (Ola-Honda) a 1'12"315;

25. Lombardi (Ita-Honda) a 1'12"770;

26. Saez (Spa-Aprilia) a 1'12"786;

27. Tutusaus (Spa-Aprilia) a 1'12"868;

28. Lamborghini (Ita-Aprilia) a 1'16"195;

29. Gyorfi (Ung-Aprilia) a 1'38"850;

30. Olive (Spa-Aprilia) a un giro.










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

Cerca  su Quotidiano.net nel Web