Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Salute Itinerari

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Pitti, l’Università studia i baby-modelli

Un’infanzia ancora da scoprire

Ultimo aggiornamento il 19 gennaio 2018 alle 11:58
Tuc Tuc Label a Pitti Bimbo 2018 (Ansa)

Firenze, 19 gennaio 2018 - Per il bambino anche l’abbigliamento è un veicolo di significazione di se stesso, e non solo commerciale. I loghi non sono mai interessati a loro, piuttosto ai genitori come fonte di gratificazione e affermazione. Insomma, bambini attori delle proprie scelte. Un mondo complesso e ancora semisconosciuto che ora le Università di Bologna e Parma, con Regione Emilia Romagna e Pitti Immagine, stanno indagando con la ricerca (ancora a metà) “Creando bambini. Discorsi, esperienze e rappresentazioni dell’infanzia nella moda bimbo”, condotta da Caterina Satta, docente di sociologia, e da Rossella Ghigi. Le interviste ai bambini, specie a quelli che fanno i modelli anche per gioco, danno uno spaccato pieno di ironia e serenità. «I bimbi non sono un target passivo per la moda – racconta Satta – Noi adulti dobbiamo cambiare il nostro sguardo sull’infanzia».

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.