Sfilata Stella McCartney (Afp)

Parigi, 1 ottobre 2018 - Il maschile incontra il femminile sulla passerella di Stella McCartney, la stilista inglese figlia di Paul McCartney, 46 anni e 4 bambini, paladina convintissima della moda "green" e in questo ambito la più famosa e rappresentativa al mondo. Per la sua prima sfilata da vera proprietaria del brand, visto che nel marzo scorso ha ricomprato il 50% di quote dal Gruppo Kering di Francois Henry Pinault dove era entrata nel 2001, Stella ha giocato su un unico modello di completo giacca e pantaloni che i giovani di oggi posso scambiarsi benissimo e senza traumi estetici o ridicoli nell'armadio di casa. Perchè le giacche dalle spalle forti, staccate dal corpo, e i pantaloni morbidi e lunghi a terra a nascondere quasi i sandaletti, possiamo immaginare piaceranno molto alle coppie più innamorate. Una copia raffinatissima del vecchio unisex.

Ma se ci sono stati lampi di moda maschile in passerella dove i modelli hanno indossato come capo must della collezione per l'estate 2019 il trench,ecco che per la moda al femminile la McCartney, alla fine accolta nel salone dorato dell'Opéra Garnier da molti applausi, ha puntato ancora una volta sulla maglieria fatta a mano, sui capi swimwear come la tutina da nuotatrice d'antan di neoprene a fiorellini da carte da parati, la tuta di denim di cotone organico a stampa tie &dye tornato prepotentemente alla ribalta, la viscosa per abiti molto aggraziati e romantici. Ai piedi ballerine tenerissime e fragili o le sneaker più famose, il modello Eclypse, ma in un allegro arancione.  Borse spesso grandi, da portare sottobraccio o strette al petto, in eco alter nappa. Tutto ecosostenibile.