17 gen 2022

Prada chiama Hollywood per la sua sfilata maschile

Volti noti del cinema americano alla sfilata della stilista milanese

featured image
Prada

Esemplare colpo messo a segno dall'iconica stilista Miuccia Prada con una sfilata di attori di Hollywood per presentare la sua nuova collezione uomo autunno-inverno 2022-2023: classico chic, ma che rompe i codici di abbigliamento. Dieci star hanno calcato il tappeto ocra in un enorme salone della Fondazione Prada a Milano, tra cui l'attore preferito di David Lynch, Kyle MacLachlan, Jeff Goldblum, Asa Butterfield e Thomas Brodie-Sangster. La casa di moda italiana ha voluto concentrare la sua collezione su "uomini veri, figure riconosciute" che, come attori, "portano una nuova sfaccettatura della realta'". Un cast da sogno per presentare quella che Prada chiama la sua "nuova uniforme" dal taglio raffinato.

Gli stili si scontrano, così pure i colori. Cappotti rigorosamente sartoriali e blouson con ampie spalline, in grigio, nero e blu, sfilano assieme ad abiti da lavoro in tonalità fluorescenti di seta, pelle o cotone lussuoso. "Attraverso questi capi, sottolineiamo che tutto ciò che un essere umano fa è importante. Tutti gli aspetti della realtà possono essere eleganti e dignitosi", spiega Miuccia Prada, 72 anni, alla guida del gruppo fondato da suo nonno nel 1913. "Le basi del guardaroba maschile sono associate a forme industriali, completi, abiti da lavoro", una fusione di "stile sartoriale" e "streetwear", dice il designer Raf Simons, co-direttore creativo di Prada dal 2020 ed ex dipendente di Jil Sander, Dior e Calvin Klein.

La collezione accompagna la vita post-pandemica, con il ritorno al lavoro dopo lunghi periodi di reclusione, e in un mondo in movimento dopo la chiusura di linee di produzione e uffici. Ma con la sua nuova collezione, Miuccia Prada riprende anche la sua lotta contro il "fast fashion", una tendenza caratterizzata dal rinnovamento senza fine dei capi messi in vendita. La sua nuova collezione va controcorrente rispetto a quest'abitudine di consumo: e' "un abbigliamento che fa sentire importanti le persone ed e' quindi importante in se', non qualcosa che viene indossato e poi gettato via", dice Prada. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?