Firenze, 31 luglio 2018 - Questa sarà l’estate del giallo. L’estate della positività, dell’energia, il lasciapassare per vestirsi con un tocco di gioia. Nessuno escluso, uomini e donne accomunati da un colore che ha radici antichissime perché considerato il colore dell’oro (dunque prezioso e divino) ma anche quello del sole. Una tonalità che ha forti poteri attrattivi, che significa forza ma anche gelosia. Ricercato nelle corti e nelle chiese, negli affreschi e nei decori, popolare nelle fantasie mediterranee che sanno di agrumeti e di girasoli. E se per lui siamo ancora a dei tocchi, leggi la cravatta sbarazzina o la polo (al massimo il costume da bagno fluo) per il guardaroba femminile questa del 2018 è l’estate del giallo pieno, dal pulcino al paglierino, dal limone al miele.

Assistiamo ora anche a una forma di giallo aristocratico, che per la verità ha imperversato nelle sete delle corti d’Europa dal Rinascimento al ’700, e adesso viene rilanciato con prepotenza dalle “ragazze” di casa Windsor, Kate Middleton e Meghan Markle che però mai riusciranno ad eguagliare l’originalità di Queen Elizabeth che veste spesso in yellow, con cappellino abbinato trionfante di fiori. Come lo scorso 19 giugno, quando la Regina per l’inaugurazione di Ascot ha sfoggiato un soprabito sobrio al massimo, dallo squillante giallo evidenziatore. E che vada di moda il giallo royal lo testimonia anche il look di Amal Clooney alle nozze di Harry e Meghan: al braccio del suo George l’avvocatessa Alamuddin ha sbaragliato tutte in tubino girasole con piccola coda asimmetrica e cappello spaziale con veletta, disegnato per lei dalla brava Stella McCartney.

Ma la vera sfida a colpi di vivacità è tra Kate e Meghan, cognate impegnate a primeggiare nel protocollo da una cerimonia all’altra, con colpi di chic sempre ben assestati tra la Duchessa di Cambridge e la Duchessa del Sussex. Comincia l’americanissima Meghan il 7 luglio scorso con il tubino smanicato giallo canarino, firmato Brandon Maxwell, che mette in risalto la sua figura perfetta da diva, in occasione delle cerimonie per Your Commonwealth. Le risponde la deliziosa Kate, tre volte mamma senza una debolezza post partum, quando mano nella mano al marito, il principe William, si presenta alla finalissima maschile di Wimbledon: indossa un vestito con piccole maniche a volant, perfetto su di lei, di Dolce e Gabbana che la rende gioisa e seducente. Non è sfuggita alla giallomania neanche Melania Trump in giallo pulcino chiaro davanti al presidente russo Vladimir Putin, irraggiungibile per grazia e allure nel soprabito stretto sul punto vita.

Naturamente questi sono solo alcuni esempi vippissimi. Le passerelle hanno lanciato questo colore al massimo, negli accessori, negli abiti e nei completi, dai più eleganti ai più sportivi. Look scanzonato per le sneakers di Max Mara, bag spiritosa per Marni e per Coach, morbido pull per RedValentino, gonnellona gipsy per Jenny Monteiro Milano, fibbia in bella evidenza per le décolleté Attico. Poi c’è il giallo oro delle stampe barocche di Versace, il giallo glitter di Dior, e per il prossimo inverno Antonelli Firenze ruba la scena e continua sull’onda del vestire con gioia: ecco il giaccone caldo e di taglio perfetto per andare incontro ai primi freddi con un colore vivissimo che ricorda un prato di margherite fiorite.