L'asta extra lusso
L'asta extra lusso

Porto Cervo, 10 agosto 2019 - "Il vero lusso non sono i bei vestiti né la voglia di apparire ma il fare del bene agli altri, specie ai bambini che soffrono per i tanti mali del mondo", dice Andrea Panconesi, Ceo di LuisaViaRoma il famoso store fiorentino mecca della moda internazionale che quest'anno compie 90 anni, fondatore del sito dello stile LuisaViaRoma.com che invece compie 20 anni, salutando i mille ospiti, molti filantriopi e benefattori, ricchi paperoni sbarcati dai favolosi yancht ancorati a Cala di Volpe, che hanno partecipato ieri sera al Summer Gala per l'Unicef alla seconda edizione sotto le insegne di Panconesi (che ha investito per questa festa del bene 3 milioni di euro). "Dapprima con i miei figli, Luisa, Annagreta e Nikolaus volevamo fare una Fondazione - racconta Andrea Panconesi circondato dai tanti ospiti vip - poi abbiamo deciso di affidare le nostre speranze e le nostre raccolte fondi all'Unicef Italia che poi si occuperà di gestire i proventi di questa serata per i bisogni nei paesi di povertà e guerra dove i bambini sono i più deboli e i più esposti".

Andrea Panconesi

E ieri sera è andata benissimo: tra la vendita dei tavoli (da 3.000 a 10.000 euro a seduta) e l'asta galattica sono stati raccolti 3 milioni e 500.000 euro (ad agosto 2018 furono 3 milioni e 400.000), per la gioia e la soddisfazione di Paolo Rozera, direttore generale di Unicef Italia che ha definito Panconesi "un magnifico partner". "Sono tanti gli inferni per i bambini del mondo - racconta Andrea Iacomini, portavoce di Unicef Italia - come in Siria dove non c'è pace da 9 anni. Per non dire di Sierra Leone o Congo, dello Yemen e del Mozambico. E ora con le migrazioni torniamo ad occuparci di Europa. In Italia raccogliamo con grande generosità 60 milioni di euro l'anno, e l'unione con la moda sta portando risultati magnifici come dimostra l'impegno di LuisaViaRoma e di Andrea Panconesi. Quella di ieri sera è stata l'alleanza del bene! Ogni giorno muoiono 15.000 bambini, 5 milioni e mezzo l'anno. Nel 2000 erano 20 milioni i morti ogni anno. Dunque se si agisce si combattono malattie, guerre, povertà".

E il mondo del lusso si è mosso compatto e ha risposto all'appello dell'agenzia delle Nazioni Unite, partecipando al Summer Gala con tanto di red carpet invaso di splendide modelle, influencer, attrici arrivate da ogni dove. Concerto spettacolare con Dame Shirley Bassey tutta di paillettes d'oro vestita che a 82 anni conserva intatta una potenza di voce di di presenza scenica senza uguali, e poi tutti a scatenarsi con le canzoni di Ellie Goulding, in shorts argentati. Pare che verso le due di notte, per l'after party, sia arrivato anche Leonardo DiCaprio, mascherato da cappellino e guardie del corpo, ma lo hanno visto in pochi. Sarà vero? Chissà se ha davvero lasciato Capri per la Costa Smeralda? Di certo, una grande sorpresa. 

Adrian Brody e la sua opera

Ecco una favolosa Adriana Lima, e poi uno spiritoso e affascinante Adrien Brody che ha partecipato all'asta con un suo dipinto che è stato acquistato per 285.000 euro da una generosa Caroline Scheufele, copresidente di Chopard e direttore creativo della maison svizzera che ha portato al Li Neuli Country Club gioielli favolosi indossati da modelle da perdere la testa. E ancora Alicia Silverstone, Christopher Walken, Claire Foy, Devon Windsor, Elsa Hosk, Emily Ratajkowski, Georgia Fowler, Georgia Gibbs, Halima Aden, Jasmine Sanders, Jordan Barrett, Leonardo Del Vecchio, Lily Aldridge, Martha Hunt, Maya Henry, Neels Visser, Noel Capri Berry, Valeria Marini, Shanina Shaik, Angela Missoni con la figlia Margherita, Zoe Saldana, Nerio Alessandri fondatore e presidente di Techogym, Daniele Cavalli, Carlo Sestini, Monica Sarti, Caroline Vreeland, Tommaso Chiabra, Claudio Marchisio, Sara Cavazza Facchini, Natasha Poli, Mariano Di Vaio, Arturo Artom (alfiere dei 5Stelle) che ha commentato ironicamente la crisi di governo. A sorpresa ecco Flavio Briatore con l'ex moglie, sempre più bella, Elisabetta Gregoraci - per la prima volta insieme dopo la separazione - che però non hanno voluto farsi fotografare insieme. "Ma si vogliono un gran bene", confida un caro e mondanissimo amico fiorentino, noto playboy. Tra portate ghiotte e leggere di Salza, catering stellare da Pisa, ecco che parte l'asta milionaria. Centomila euro per la moto MV Agusta, 300.000 per la Chevrolet Corvette del 1959, 85.000 per la palestra luxury di Tecnogym, 80.000 per gli orecchini di acquamarina Chopard, 250.000 per la BMW Formula E, 90.000 per un Andy Warhol e 80.000 per un disegno di Picasso, 90.000 per una conturbante foto del 1971di Brigitte Bardot nei panni di una seducente pistolera, 180.000 per un soggiorno da Dolce Vita in Toscana con la famiglia di Andrea Bocelli, 205.000 euro per un quadro di Mirò. La quotazione più alta per un'opera di Damien Hirst che ha raggiunto I 650.00 euro.

afterparty