Alejandro Agag e Andrea Panconesi
Alejandro Agag e Andrea Panconesi

Milano, 20 settembre 2019 - Nasce una nuova alleanza tra moda e sport, per la salvaguardia dell'ambiente e per i luoghi del mondo ormai irrimediabilmente compromessi: LuisaViaRoma sarà il fashion partner di Extreme E, la nuova competizione fuoristrada tra Suv elettrici, che si svolgerà in cinque gare nei posti più estremi e minacciati del pianeta, per sensibilizzare gli spettatori sul tema dei cambiamenti climatici, come lo scioglimento dei ghiacciai e la desertificazione. Tutto comincerà nel 2021 con 5 tappe a tutta avventura come racconta Alejandro Agag, imprenditore ideatore della Formula E e ora di Extreme E con Suv elettici, format inedito in Hymalaya, Artico, Amazzonia, Deserto e un'isola nell'Oceano Indiano "disabitata ma piena di plastica", come racconta Agag.

Extreme E car

Le attrezzature necessarie ai piloti per affrontare le corse in fuoristrada saranno trasportate via mare, attraverso una nave a basso impatto ambientale, una serie di documentari documenterà gare e l'ambiente circostante sotto minaccia. A sfidarsi in questa competizione green saranno due gruppi di sei squadre. Tutti i piloti indosseranno una linea di abbigliamento ecosostenibile, sviluppata da LuisaViaRoma, che in questo progetto coinvolgerà alcuni brand tra quelli che fanno parte della sua selezione. "Partecipare a questo progetto sarà una bellissima avventura", dice  Andrea Panconesi, numero uno della famosa boutique fiorentina e fondatore venti anni fa di LuisaViaRoma.com piattaforma tra le più famose al mondo. "Sono felice di avere LuisaViaRoma come Official Fashion Partner", spiega Alejandro Agag "conosco il loro team da molto tempo e apprezzo che vogliano sfruttare la loro influenza nel mondo della moda, per supportare progetti con un impatto positivo sull’ambiente. I nostri fan di tutto il mondo potranno acquistare la nostra linea di abbigliamento da LuisaViaRoma. Data la sua risonanza a livello internazionale, questo ci permette di farci conoscere nel settore del fashion su scala globale". Per Andrea Panconesi l'impegno è massimo per "contribuire alla coscienza delle nuove generazioni".