Roma, 10 aprile 2018 - Diecimila negozi multimarca nel mondo, mille monomarca, una vocazione spiccata all’internazionalizzazione con oltre il 70% dei ricavi realizzati all’estero, in più di 110 paesi. Un fatturato che nel 2017 ha registrato ricavi per 884,5 milioni di euro e ben 35 brevetti diversi e 10 nuove domande di brevetto in fase di appovazione. Sono i numeri del Gruppo Geox fondato ai primi degli anni Novanta da Mario Moretti Polegato che ne è il presidente e l’anima, l’uomo che ha sviluppato l’idea vincente della “scarpa che respira” dando origine così ad un sistema di innovazione e di ricerca nel campo delle calzature senza uguali. Nato in Veneto da una famiglia di imprenditori che si occupavano di agricoltura e vino Mario Moretti Polegato (nella foto), durante un viaggio a Reno, in Nevada per la promozione dei suoi vini, ebbe l’intuizione che si poteva ovviare al surriscaldamento dei piedi con due semplici fori nelle suole di gomma delle sue scarpe. Poi tre anni per sviluppare l’idea e il progetto della scarpa che respira con largo impiego di tecniche e materiali tecnologici, cercando di offrirla ad alcuni gruppi calzarurieri, ma invano. Ed ecco nel 1995 la nascita di Geox con una prima collezione per bambini con l’X Factor una combinazione di brevetto e stile italiano che le rende uniche, applicato poi alle collezioni uomo e donna con grande subitaneo successo. E dopo le scarpe presto è arrivata anche la giacca che respira. Insomma una evoluzione costante e senza tregua, con l’innovazione come faro per l’azienda e il 2% del fatturato investito ogni anno in ricerca e sviluppo. Fino all’ultimo progetto New;Do con la sfida ecosostenibile di calzature a basso impatto ambientale sia per materiali che per lavorazioni, in pelli naturali e suole di gomma. Con l’occhio attento ai desideri delle nuove generazioni e a quel benessere del piede che trova in Geox continue conferme, specie per la clientela femminile che apprezza in modo particolare il binomio comodità e bellezza estetica. 
 
Ed ecco che nasce la collaborazione prestigiosa, che parte proprio con questa collezioni primavera-estate 2018 in vendita adesso e proseguirà anche con quella dell’inverno prossimo, con un mago delle calzature come Ernesto Esposito, shoe designer che ha Napoli ha conquistato l’alta moda internazionale, da sempre apprezzato per le sue femminilissime creazioni. "Ho chiesto a Ernesto Esposito, famoso designer di calzature che ha lavorato per i più prestigiosi brand del lusso, di rielaborare i nostri modelli – spiega il presidente Mario Moretti Polegato – per soddisfare il gusto contemporaneo delle mie clienti. Il mio desiderio e’ che le donne possano camminare meglio senza rinunciare a una immagine in linea con la moda. Nella collezione primavera-estate 2018 ha rivisitato i nostri classici mocassini, ballerine e sandali con tacchi, proponendo forme attuali, una palette di colori innovativa e dettagli di tendenza", conclude il presidente di Geox che si è quotato alla Borsa di Milano nel 2004 e nel 2009 ha acquisito il marchio Diadora seguito dal figlio Enrico Moretti Polegato. Ora molta dell’energia dell’azienda veneta è concentrata sul rinnovamento di tutti i punti vendita nel mondo con l’X-Store Concept: già partiti con le boutique di Roma, Milano, Toronto e Kaula Lumpur e poi Madrid e ancora Parigi, Macao e Mosca.