Moda

MILANO - C'era anche il bellissimo Akash Kumar sulla passerella di Giorgio Armani per la collezione maschile dell'estate 2019. Il modello dagli occhi splendenti, 26 anni, figlio di un imprenditore indiano e di una modella brasiliana, è stato uno dei supertop del defilè che ha esaltato la giacca doppiopetto come capo icona della collezione. "Non quella di una volta, che si portava per le occasioni speciali - dice Giorgio Armani che tra dieci giorni volerà a Parigi per l'alta moda dell'Armani Privè - ma la giacca doppiopetto di oggi, leggera e mai rigida, versatile per ogni occasione, morbidamente formale o di impronta sportiva come fosse un bluson e addirittura da sfoggiare in spiaggia". Ed ecco sulla passerella che arrivano i modelli con il doppio petto sbottonato portato a petto nudo, col suo foularino sbarazzino intorno al collo, sui pantaloni morbidi e fluidi col bel risvolto e i mocassini che per la prossima estate vincono la gara con le sneakers. "Non è facile disegnare l'eleganza moderna", aggiunge Giorgio Armani che anche stavolta ha colpito nel segno unico del suo stile. Chiude la sfilata Jerome Palaz con la t-shirt blu con la scritta Gorgeous Giorgio, Giorgio il Magnifico, ricordando la mitica cover di 'Time'.

di EVA DESIDERIO

Sport Tech Benessere Moda Magazine