Moda

Ha 94 anni ma conserva l'entusiasmo e la passione di un trentenne Renato Balestra, decano dei couturier italiani in passerella stasera per una sfilata che celebra la sua lunga carriera a Cinecittà dove si sta svolgendo l'edizione di AltaRoma per le collezioni del prossimo inverno. "Sono commosso ed emozionato per questo tributo al mio lavoro", dice il Maestro a poche ore dal defilé kolossal perché si svolge negli Studi dove sono stati girati Ben Hur e Cleopatra ma anche The Passion di Mel Gibson, in una Roma ricostruita ad arte per il grande cinema.

Una carriera lunga, felice e di successo quella di Balestra che è nato a Triste e ha studiato ingegneria, con la passione per il pianoforte e la pittura che poi lo porterà giovanissimo prima a Milano e poi a Roma a disegnare tanti figurini per le celebri maison della Hollywood sul Tevere prima di aprire il primo atelier, in via Gregoriana nel 1961. Ora lavora in una bella villa in via Cola di Rienzo dove crea i suoi abiti da red carpet con l'aiuto delle due figlie Fabiana e Federica, della fedelissima Fiorella e ora anche della bionda nipote Sofia. In passerella stasera un abito da Dolce Vita della prima collezione, corto con la vita ben segnata e la gonna a palloncino e l'ultimo capolavoro uscito dall'atelier: un abito da sera lungo, magistralmente plissettato. Entrambi nell'inimitabile Blu Balestra.

Ora l'archivio della casa di moda che ha vestito regine, principesse e dame del gran mondo sarà il fulcro della Fondazione Renato Balestra e sarà tutelato dal Mibact.

dall'inviato EVA DESIDERIO

Sport Tech Benessere Moda Magazine