Etro sfila a Milano
Etro sfila a Milano

Milano, 15 luglio 2020 - La prima sfilata di moda dal vivo che segna la rinascita della moda a Milano è quella di Etro, stamattina nel giardino segreto dell'Hotel Four Seasons, davanti a 110 ospiti tutti distanziati per motivi di sicurezza. Un atto di coraggio questo della famiglia Etro che esalta il calendario della Milano Digital Fashion Week.

Controlli strettissimi all'ingresso e nessun problema tanta la gioia di tornare a vedere una sfilata con modelli e modelle in carne e ossa. Si presenta la collezione uomo estate 2021 e la Resort 2021 donna, con meno capi ma selezionati e ispirati ai desideri nuovi della clientela. Per la prima volta Kean e Veronica Etro per lavorare a questa sfilata hanno unito i team e l'esperimento è riuscito alla grande. Quando attacca la musica ecco "Mission" di Ennio Morricone e via con le grandi composizioni del Maestro fino alla fine, 

Molti hanno gli occhi lucidi per l'emozione, tranne gli influencer troppo impegnati a mostrarsi e farsi fotografare coi pezzi cult della maison. “In tre settimane abbiamo deciso tutto -  dicono Kean e Veronica dopo gli applausi - e questo è un atto di coraggio che arriva dal cuore. C'è una gran voglia di creare, puntare sul quotidiano e una sensazione di rilassatezza. Abbiamo lavorato sul desiderio, per look selezionati senza tempo ed età, rompendo la sensazione di solitudine degli ultimi mesi con un omaggio alla natura”.

Ed ecco le tigri che invadono il paisley, ecco le stampe della giungla sui bomber di pelle per lui impalpabili, ecco i colori dei frutti tropicali per maglieria e accessori,ecco la vestaglia di raso e di fiori per lei con la Pegaso Bag a tracolla, strepitose le grandi shopper logate con la data del 1968, meno modelli in collezione ma sicuri e reinventati come il nuovo formale maschile che libera con eleganza la mascolinità scontata con forme svelte e disinvolte. Volteggia il drone e attrae gli sguardi degli ospiti come Giuseppe Maggio, Pietro Turano, Aiello, poi Irama, Gaia Gozzi, lo scrittore Jonathan Bazzi, la top Chiara Scelsi, il nuotatore Manuel Bortuzzo. “Il business va bene - dice Jacopo Etro - in paesi come Cina, Corea e Giappone e anche la Germania funziona. Mentre va malissimo il business in America”. Serve positività, questo è il messaggio del defilè, perchè i clienti cercano sicurezza nell'heritage e nella storia dei brand come appunto Etro.