Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Salute

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Celebrity fight night a Firenze, quinta edizione a Palazzo Pitti

Torna a Firenze la serata voluta dalla Andrea Bocelli Foundation e dal Mohamed Alì Foundation Parkinson Center per raccogliere fondi. In serata cena offerta dallo stilista Stefano Ricci

di EVA DESIDERIO
Ultimo aggiornamento il 10 settembre 2018 alle 16:03
ANDREA BOCELLI CON LA MOGLIE VERONICA (NEWPRESS)

Firenze, 9 settembre 2018 - Nel Cortile dell'Ammannati di Palazzo Pitti, la reggia di Firenze, trasformato ancor di piu in un luogo da fiaba, si è svolta stasera la quinta edizione della Celebrity Fight Night, organizzata dalla Andrea Bocelli Foundation e dal Mohamed Alì Foundation Parkinson Center per raccogliere fondi per le tante iniziative benefiche, che finora hanno raggiunto oltre i 20 milioni di euro.

A tavola 540 persone molte delle quali arrivate per l'occasione dall'America, tutti ricchissini 'Paperoni' che hanno vissuto cinque magici giorni con Andrea Bocelli e la sua voce, compresa la serata di ieri all'Arena di Verona. La soirée è sponsorizzata dallo stilista e imprenditore fiorentino Stefano Ricci, che ha offerto una suntuosa cena a base di uovo di selva croccante, risotto all'acqua di pecorino, giardinetto di verdure e savarin di Babà.

Stefano Ricci ha vestito anche stavolta il grande tenore in un completo molto prezioso col tessuto dell'Antico Setificio Fiorentino

Ai tavoli Stefano Ricci con la sua famiglia, la moglie Claudia, i figli Filippo e Nicolò, quest'ultimo assieme alla moglie Elisabetta Bardelli (che ha curato l'organizzazione dell'evento), Veronica Bocelli in un abito di paiette firmato Emilio Pucci, il sindaco di Firenze Dario Nardella, con la moglie Chiara, il Prefetto di Firenze Laura Lega, Morgan Freeman, Renato Zero, la regista Cinzia TH Torrini (che sta girando per la Rai un film sull'artigianato fiorentino) il presidente degli industriali di Firenze Luigi Salvadori, con la compagna Antonella Puja, il direttore del Pronto Soccorso di Firenze Stefano Grifoni, con la moglie Francesca, il questore di Firenze Alberto Intini, la marchesa Bona Frescobaldi e la marchesa Vittoria Gondi, l'amministratore delegato di Poste italiane Matteo Del Fante. Inoltre il direttore delle Galleri degli Uffizi Eike Schmidt con la moglie Roberta, il maestro profumiere Paolo Vranjes con la consorte Annamaria, il direttore del Circuito del Mugello Paolo Poli, l'imprenditore rumeno, ed ex campione di tennis, Ion Tiriac, Laudomia Pucci, vice presidente di Emilio Pucci, Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine con la moglie Silvia Orsi Bertolini e la gioielliera Laura Piccini.

Dopo la cena il concerto del maestro Andrea Bocelli, e alla fine l'asta benefica con prestigiosissimi premi (la chitarra del tenore battuta per 100mila euro. In tutto l'asta ha fruttato 870 mila euro). Per due giorni Stefano Ricci ha fatto un enorme regalo a Firenze, la sua città, organizzando l'esposizione di quaranta auto d'epoca, dal 1920 al 1970, su Piazza Pitti, mostra aperta al pubblico dei fiorentini e dei turisti per la seconda edizione del "Stefano Ricci Heritage Trophy".

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.