Ci sono dei periodi dell’anno, come l’autunno o la primavera o quando si è particolarmente stanchi, durante i quali i capelli risultano deboli e stressati. A volte la causa è proprio la conformazione del nostro capello, fine e privo di corpo, altre volte, invece, non dipende da noi. Migliorare la situazione è possibile, grazie a una nuova tecnica medico estetica: l’hair filler. Scopriamo di cosa si tratta.

FILLER PER CAPELLI: COME FUNZIONA?

Filler in inglese significa riempitivo e sicuramente fa venire in mente alcuni trattamenti o creme per il viso. In questo caso si tratta di acido ialuronico, che non è nient'altro che uno dei componenti fondamentali dei tessuti connettivi dell'uomo, e che viene usato come vettore dei peptidi biomimetici, sequenze di amminoacidi in grado di rivitalizzare i capelli e favorire la crescita di nuovi. Si stimola così lo sviluppo di nuovi vasi sanguigni al fine di fornire nutrimento al cuoio capelluto e ai follicoli piliferi. L’hair filler è in grado anche di incrementare il diametro dei capelli già presenti, così da irrobustirli ed evitarne la caduta.

HAIR FILLER: A CHI È ADATTO?
Perfetto sia per le donne che per gli uomini, il trattamento, oltre a rigenerare i follicoli, contrasta i radicali liberi, prevenendo così i danni ai capelli dovuti a stress, raggi solari e smog. Può essere un valido aiuto anche in concomitanza con un trapianto di capelli. In commercio si trovano diversi prodotti specifici per effettuare l’hair filler, ma per ottenere un risultato ottimale è consigliabile rivolgersi un centro specializzato, che possa valutare necessità e risultati in tutte le fasi del trattamento.

Leggi anche:
- Amido di riso, alleato di bellezza
- Medicina estetica: il trend del 2018? Il nude look
- Acne: come evitare le cicatrici