Foto: dimid_86/iStock
Foto: dimid_86/iStock
Quanti metodi esistono per depilarsi! Creme, ceretta, ma anche rasoi, pinzette e luce pulsata, una delle ultime mode. Ma se non trovate la tecnica adatta a voi potete provare la depilazione con il filo. Come funziona? Ve lo spieghiamo.

DEPILAZIONE CON IL FILO: DI COSA SI TRATTA?
Le donne persiane utilizzavano la tecnica della depilazione con il filo per rimuovere i peli nelle occasioni importanti. Serve semplicemente un filo di cotone o seta, che viene arrotolato intorno alle dita a spirale e poi passato intorno al pelo per rimuoverlo alla radice. Questo metodo è meno invasivo degli altri: non irrita ed è quindi adatto anche alle pelli più sensibili perché il filo non tocca direttamente la pelle attraverso lo strappo tipico di ceretta e rasoi. Attraverso l’uso del filo, utile per esempio nel caso delle sopracciglia, si può scegliere esattamente quale pelo rimuovere, possibilità che rende la depilazione con il filo molto precisa.

DEPILAZIONE CON IL FILO: SÌ O NO?
Tra i pro della depilazione con il filo c’è sicuramente la precisione. Il pelo inoltre, si indebolisce gradualmente e quindi con il tempo la peluria si riduce. Non va sottovalutata l’economicità della tecnica che, se praticata da sé, non richiede apparecchiature o prodotti particolari. Il principale contro riguarda il tempo richiesto per depilarsi: se con le sopracciglia la tecnica a filo è l’ideale, non vale lo stesso per inguine e gambe.

Leggi anche:
- Hair filler: la soluzione per i capelli deboli
- Come vestirsi se si ha un fisico a mela
- Come vestirsi se si ha un fisico curvy