Fianchi grossi, seno abbondante, cosce forti, la vostra taglia è sempre stata dalla 44 in su: appartenete a quelle che oggi la moda definisce donne curvy, ovvero mediterranee, formose. Essere eleganti e sensuali si può anche con qualche chilo in più. Basta sapere indossare i vestiti e abbinarli nella maniera corretta, per valorizzare le curve e minimizzare i difetti fisici. Ecco alcuni pratici consigli sui modelli di abbigliamento che una donna curvy deve sempre avere in guardaroba.

COLORI E FANTASIE

Evitate di mixare troppi colori o fantasie insieme, per non rischiare di allargare la figura. Il classico nero sfina la figura, ma vanno bene anche il blu scuro, il verde scuro, il bordeaux, il grigio e il marrone. Nel periodo estivo, puntate sulle tinte accese, come il turchese, il viola, l'arancione, ma sceglietene una, in diverse sfumature. Per quanto riguarda le fantasie, ok alle righe verticali, che allungano la silhouette, no a quelle orizzontali. Sì ai pois, no al total white.

TESSUTI
I tessuti aderenti (jersey, maglina) è meglio evitarli, perché evidenziano i chili in eccedenza. No anche al velluto a coste e al denim stretch.

ABITI
Puntate sui modelli a tubino o scivolati, che valorizzano i fianchi senza segnarli. Ok anche i modelli stile impero, che danno risalto alla scollatura. La lunghezza dell'abito dev'essere al ginocchio, non più corta, per non segnare le cosce. Sì alla cinta in vita, per dare evidenza al vitino da vespa.

PANTALONI
I pantaloni a vita alta sono perfetti, perché slanciano la figura; come lunghezza sono ideali quelli alla caviglia. Mentre i leggings rendono tozze le gambe tornite.

SCARPE
Il tacco 12 è consigliato per slanciare la silhouette. No invece ai sandali alla schiava e agli stivali a metà polpaccio, che accorciano le gambe.

Leggi anche:
- Come vestirsi se si ha un fisico a clessidra
- Medicina estetica: il trend del 2018? Il nude look
- Ultra Violet: come essere alla moda con il colore Pantone 2018