Cyber Monday
Cyber Monday

Il lunedì dopo il Black Friday è noto a tutti come Cyber Monday. Con questa denominazione si identifica l’ultimo giorno utile per cogliere le offerte del venerdì nero, spesso anche più interessanti e convenienti quest’ultimo. Un ultimo giorno, quindi, per completare i propri acquisti approfittando di offerte e sconti mai visti durante il corso dell’anno. Se però del Black Friday se ne parla spesso, il vicino Cyber Monday passa inosservato: niente di più sbagliato visto che è l’ultima occasione per fare acquisti risparmiando.

Ma come funziona il Cyber Monday di Amazon e su quali prodotti è bene puntare?

Cyber Monday 2020: cos’è, data e come funzionano le offerte

Il Cyber Monday rappresenta quindi un giorno in più in cui Amazon offre la possibilità ai propri clienti di completare i propri acquisti sulle merce già in vendita. Cade sempre il lunedì che segue il Black Friday e quest’anno coincide con il 30 novembre. Ad inventare la parola Cyber Monday sono stati, nel 2005, Ellen Davis e Scott Silverman per descrivere proprio il lunedì dopo il giorno del Ringraziamento.

Il termine deriva, quindi, dal marketing aziendale ed è stato coniato per spingere e motivare gli acquirenti a comprare online anche dopo i giorno del BF. Il Cyber Monday Amazon rimane comunque meno famoso e conosciuto rispetto al venerdì nero. Questo perchè un’eccessiva pubblicità del primo potrebbe gravare sul secondo. Amazon, così, promuove una selezione di prodotti per il Black Friday e poi li ripropone, in offerte talvolta più vantaggiose, per il Cyber Monday. Tra questi:


Cyber Monday: la giornata dello shopping online

Il Cyber Monday Amazon si focalizza quindi sulle vendite online ed è infatti il più importante giorno di shopping online dell’anno insieme al Black Friday. Secondo Adobe Digital Insights, nel 2016, il Cyber Monday ha raggiunto un nuovo record con ben 3,45 miliardi di dollari. Per la prima volta nella storia degli Stati Uniti le vendite online Amazon hanno superano in un solo giorno i 3 miliardi di dollari, con una crescita rispetto all’anno precedente del 12,1%.

Anche se non è una vera e propria festa, ormai il venerdì dopo il Ringraziamento è un ponte in oltre 24 stati americani ed un'occasione, per il resto dei clienti Amazon per fare spese. Il lunedì dopo, però, tutti tornano a lavoro e secondo diversi studi la maggior parte degli acquirenti continua a visitare lo store dalla scrivania dell’ufficio, completando gli acquisti proprio da questo.

Secondo un sondaggio, sempre del 2015, il 67% degli ordini dell’Amazon Cyber Monday sono stati effettuati prima delle 17.00, il che significa che i cacciatori di sconti online accedono all’e-commerce durante le ore lavorative. Non ci resta, quindi, che aspettare il Cyber Monday 2020 e cogliere tutte le offerte che probabilmente durante il Black Friday ci siamo lasciati sfuggire.