Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Salute

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Thailandia, tempesta tropicale in arrivo: migliaia di turisti in fuga

Paura nel sud-est asiatico. 30-50 mila persone hanno già abbandonato la zona. Previste per domani sera violente piogge, forti venti e onde alte almeno 5 metri. Ecco le isole interessate 

Ultimo aggiornamento il 4 gennaio 2019 alle 13:41

Bangkok, 3 gennaio 2019 - Paura nel sud-est asiatico. Decine di migliaia di turisti stanno lasciando le isole del golfo della Thailandia, minacciata dall'arrivo della tempesta tropicale 'Pabuk'. Nonostante non sia stato rilasciato alcun ordine ufficiale dalle autorità, i turisti hanno iniziato ad evacuare le zone. Le previsioni meteo, infatti, annunciano l'arrivo di violente piogge, forti venti e onde alte almeno 5 metri.

La tempesta dovrebbe abbattersi venerdì sera sulle isole di Koh Samui, Koh Phangnan e Koh Tao, molto frequentate dagli stranieri in particolar modo in questo periodo con le festività di fine anno. Il capo del distretto dell'isola Koh Phangnan ha dichiarato che "tra le 30mila e le 50mila persone sono partite dopo il 31 dicembre". 

Queste la mappa della zona interessata: 

Thailandia, la spiaggia di Leonardo DiCaprio resterà chiusa per anni

È probabile comunque che 'Pabuk', prima tempesta tropicale a colpire questa parte del paese fuori dalla stagione dei monsoni da 30 anni, si trasformi in tifone. "Ci aspettiamo ancora onde di cinque o sette metri vicino al cuore della tempesta, e normalmente nel golfo di Thailandia ci sono solo onde di due metri", ha dichiarato il direttore del centro metereologico della Thailandia, concludendo infine che "è difficile prevedere la gravità della tempesta". 

VIDEO Neve in Arizona, i cactus imbiancati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.