Ancora maltempo sull'Italia (Lapresse)
Ancora maltempo sull'Italia (Lapresse)

Bologna, 13 luglio 2019 - Finita la pausa anticiclonica concessa all'Italia dall'alta pressione delle Azzorre, le previsioni meteo non sembrano lasciare scampo: una doppia perturbazione è pronta ad attraversare l'Italia. Già da ieri pomeriggio si sono visti i primi effetti della depressione in arrivo dalla Russia, destinata a rovinare il weekend. Oggi i problemi saranno concentrati soprattutto nel versante adriatico, mentre domani sarà quello tirrenico a essere colpito maggiormente. E, dopo i danni dei giorni scorsi e delle settimane passate, torna l'incubo grandine

Previsioni meteo, è allerta su mezza Italia. E domani nuova ondata di temporali

Maltempo in arrivo

Le regioni nord-orientali saranno le prime a fare i conti col cambiamento climatico, segnala l'Aeronautica militare. Ma il maltempo oggi arriverà a coprire anche le regioni centrali peninsulari con precipitazioni a prevalente carattere temporalesco. La temuta grandine, secondo gli esperti de ILmeteo.it potrebbe arrivare a causa di venti freschi che convoglieranno sui settori adriatici, porterando forti temporali, potenzialmente grandinigeni, e forti venti sulle coste, dal Friuli, Veneto, passando per la Romagna, fino a tutto il versante adriatico centro-meridionale. Conferma il rischio grandine nelle zone già colpite, come le Marche e l'Abruzzo, anche il sito 3BMeteo.

La Protezione Civile e Arpae Emilia-Romagna hanno emesso una allerta meteo gialla valida dalla mezzanotte di ieri alla stessa ora di oggi per il territorio delle province di Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini

Un miglioramento è atteso dal pomeriggio con un graduale diradamento della nuvolosità sulle regioni tirreniche, e un miglioramento anche sulle restanti aree, ad eccezione dell'Abruzzo. Sole in Sardegna. Deboli piogge, dopo una mattinata poco nuvolosa, invece al Sud e in Sicilia. Col passare delle ore aumento della copertura nuvolosa sulle restanti aree con rovesci e temporali, più insistenti e diffusi su Molise e Puglia centrosettentrionale. Dalla serata parziale attenuazione dei fenomeni sulle regioni tirreniche.

Quindi sorvegliate speciali per il maltempo, secondo IL meteo.it, saranno nuovamente le Marche, poi l'Abruzzo, il Molise e parte della Puglia. Qualche temporale in Umbria e nel Lazio. Il fronte temporalesco poi si sposterà ancora più a sud, interessando Campania, la Puglia meridionale e l'est della Basilicata.

Previsioni del tempo domenica 14 luglio

Domani la situazione andrà migliorando nelle zone colpite sabato, ma arriverà il secondo vertice di bassa pressione, ed intereserà il mare ligure. La seconda perturbazione porterà nuovi rovesci e il rischio grandine fra Liguria e Piemonte, ma anche in zone del centro come Lazio, Abruzzo e Molise. Per IL meteo. it  il Piemonte sarà il sorvegliato speciale di domenica per l'alto rischio di grandinate. 

Temperature

Oggi temperature minime stazionarie sull'arco alpino, su restanti aree di Valle d'Aosta, Piemonte, Liguria e regioni tirreniche peninsulari, in aumento sul resto del paese. Massime in diminuzione lungo le aree alpine, su Pianura padana orientale, Marche, Lazio centro-settentrionale, Campania e Sardegna settentrionali, senza variazioni significative o al più in lieve aumento altrove. Domani atteso un aumento delle temperature sulle regioni centrali e meridionali adriatiche e al Nord Est, mentre caleranno ad occidente.

Meteo fino a giovedì

Lunedì 15 ancora precipitazioni sparse a carattere di rovescio o temporale al Sud, in particolare su Calabria e Sicilia. Sul resto dell'Italia tempo stabile e soleggiato. Martedì 16 bel tempo per l'intera giornata salvo qualche locale addensamento compatto sulle aree montuose. Ma mercoledì 17 il tempo torna a peggiorare al Nord, con precipitazioni in intensificazione sulla pianura padano-veneta. Qualche rovescio e temporali sparsi su Toscana, Umbria e Marche. Giovedì 18 il maltempo rimarrà su Nord e Centro peninsulare con precipitazioni più insistenti e diffuse su Veneto, Emilia-Romagna, Umbria e Marche. Peggiora il meteo anche su Molise, Campania, Puglia centrosettentrionale e Basilicata settentrionale. Sole sulle isole maggiori e sul restante Sud. 

Grandine, ecco dove

La doppia perturbazione potrebbe portare ancora l'incubo grandine. Prima sabato, con maggior rischio sui versanti adriatici dove si presenteranno insidiosi rovesci temporaleschi, accompagnati da grandine e forti raffiche di vento. Allerta per Marche, Abruzzo, il Molise, fino ai comparti centro settentrionali della Puglia. In particolare in Emilia Romagna emesso allerta gialla di 24 ore per le zone delle province di Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini. Le zone interessate sono i bacini romagnoli, la pianura e la costa romagnola, i bacini emiliani orientali, la pianura emiliana orientale e la costa ferrarese. Fenomeni in attenuazione in serata con lo spostarsi della perturbazione verso Sud.

La seconda perturbazione, attesa domenica nella zona tirrenica, porterà il rischio grandinate su Liguria e Piemonte. In particolare per quest'ultimo c'è un'alta probabilità di nubifragi e grandinate. Nuovi rovesci anche temporaleschi sui comparti alpini e prealpini. Poi il maltempo arriverà anche e nelle zone interne del Centro specie sul Lazio, e ancora Abruzzo ed Molise.