Weekend dal sapore invernale (3Bmeteo.com)
Weekend dal sapore invernale (3Bmeteo.com)

Roma, 3 maggio 2019 - Cappotto e berretto, maggio è arrivato. A certificare il paradosso climatico - con pochi dubbi ormai - sono le previsioni meteo che, dopo giorni di annunci, confermano in tutto e per tutto il blitz artico imminente: neve a bassa quota e crollo delle temperature. Colpa, spiega 3B Meteo, della "saccatura colma di aria gelida di estrazione polare" che punta al Mediterraneo e che porterà un vortice di bassa pressione sull'Italia. Sarà un weekend decisamente invernale, con maltempo diffuso su quasi tutta la penisola. Ci aspettano 48 ore da brividi, il meteo dovrebbe concedere tregua da lunedì e tornare martedì 7 maggio a più miti (e primaverili) consigli. 

Domenica 5 maggio con neve e grandine. "Sarà evento storico"

Dove cadrà la neve: le quote del weekend

Dopo le piogge di oggi, domani la quota neve sulle Alpi scenderà - spiega 3Bmeteo.com  - dai 1700-1900 metri della mattina fino ai 700 metri della notte. Ma il culmine sarà domenica, quando i fiocchi bianchi potranno raggiungere anche quote collinari a partire dal Nord: "Fino a 500-800 metri su Triveneto e Lombardiafino a 300-700 metri sulla Liguria interna, 700-800 metri sulle Alpi Marittime". Secondo iLMeteo, "tanta neve" cadrà su  Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia "con fiocchi fin verso i 3-400 metri di quota". E domenica la dama bianca si presenterà fin sulle colline dell'Appennino tosco-emiliano con accumuli importanti (anche mezzo metro) sopra gli 800 metri. "In Emilia Romagna - scrive 3Bmeteo - neve fin verso i 400-800 metri, ma a tratti fin verso i 200-300 metri a ridosso dell'Appennino durante i rovesci più intensi". Quota neve in calo anche in Toscana e Marche (500-700 metri), Umbria, Lazio e Abruzzo (800-110 metri). 

Rischio grandine e vento forte

Sabato le forti precipitazioni potrebbero manifestarsi con rovesci e grandine un po' in tutto il Paese: questo avverrà con più probabilità "sulle aree interne e costiere del Centro e sul Nord Est", avverte iLMeteo.it. Secondo 3Bmeteo.com le aree più a rischio sono quelle "a nord del Po". La grandine si è già palesata oggi nel Trevigiano, su Torino, Milano e Bologna. Un'attenzione dei meteorologi è dedicata all'ingresso di forti venti da Nord nella giornata di domenica che dal Veneto, Friuli e Lombardia si estenderanno a Emilia Romagna, alle regioni centrali e al basso Tirreno. Raffiche di Bora sono attese sul Mar Adriatico mentre il Maestrale la farà da padrone sul Mar Tirreno. 

Le previsioni del tempo per domani

Sarà un sabato 4 maggio 2019 decisamente a tinte grige sulla Penisola. Bisognerà tenere a portata di mano l'ombrello. E già che ci siamo, anche qualche indumento un po' più pesante. Sia iLMeteo che 3BMeto prevedono infatti una giornata di forte instabilità, confermando il quadro poco rassicurante disegnato dai bollettini precedenti.

Dalle Alpi fino alla Sicilia sarà un inizio weekend all'insegna della pioggia e dei temporali, spesso anche intensi. La perturbazione, arrivata già venerdì sulla Penisola, limiterà la presenza del sole a qualche fugace apparizione a livello locale. Ma si tratta solo del preludio al generale peggioramento che nella notte tra sabato e domenica farà piombare la penisola in una sorta di "inverno bis". Un anomalo impulso polare causerà infatti un crollo delle temperature, portando gelo e neve a quote molto basse.
 

#meteo #temperature, tra poche ore raffreddamento polare, si andrà giù di 10 gradi. ecco dove e fino a quandohttps://t.co/6odtqerSa8 pic.twitter.com/VqmXbFUgrn


Previsioni del tempo di sabato 4 maggio: Nord Ovest
Sabato di instabilità su tutte le regioni, con rovesci a intermittenza, alternati da momenti di maggiore tranquillità e qualche bella schiarita. In serata, il tempo peggiora ulteriormente in Lombardia e Liguria, portando piogge intense e possibili nubifragi in pianura. Stabili le massime: 19° a Milano e 18° a Torino.

Nord Est
Domina il maltempo anche a Nord Est, che deve fare i conti con un sabato in prevalenza nuvoloso. Nonostante qualche breve sprazzo di sole, la giornata sarà scandita soprattutto da scariche di pioggia e temporali. Fenomeni in intensificazione verso sera. A Venezia previsti 16°.

Centro
La diffusa nuvolosità minaccia rovesci e temporali un po' ovunque. Tra le regioni più colpite ci sono Toscana e Lazio, mentre in Sardegna si parte con l'ombrello, ma il tempo promette di migliorare nel corso della giornata. Per quanto bagnato, il clima si mantiene mite, portando 20° a Firenze e 21° a Roma.

Sud e isole
Tanta acqua anche sul Meridione, dove la probabilità di precipitazioni e fenomeni temporaleschi si presenta alta su tutte le regione, a partire dalla mattina. Poche chance di miglioramento anche nel corso del pomeriggio; viceversa, possibili peggioramenti nelle ore serali. Temperature il calo, con 15° a Napoli e 17° a Palermo.