La tendenza per la prossima settimana (3Bmeteo)
La tendenza per la prossima settimana (3Bmeteo)

Roma, 29 febbraio 2020 - Dopo settimane di semi siccità, tornano pioggia e neve sull'Italia in quantità massiccia. Le previsioni meteo di domani, domenica 1 marzo, annunciano una seconda metà di weekend ancora più capricciosa, a causa dell'allargamento del fronte perturbato che incombe sullo Stivale. A questo si aggiunge la conferma che la prossima settimana sarà caratterizzata da una fase di acuto maltempo.

Il team de iLMeteo.it spiega che nella giornata di domenica il tempo tornerà un po' più tranquillo a Nord Ovest a partire dal pomeriggio, ma peggiorerà decisamente a Nord Est e al Centro. In sintesi (i dettagli li trovate come al solito in fondo al pezzo) avremo neve sui rilievi alpini sopra gli 800 metri, rovesci in sequenza su tutte le regioni settentrionali e piogge che si estenderanno dall'alta Toscana fino alla Campania, coinvolgendo anche le Marche sul lato adriatico. Sul resto del Sud e in Sardegna ci sarà invece maggiore spazio per il sole, nonostante la presenza di nubi. Sul fronte climatico i meteorologi segnalano un lieve calo termico nelle zone interessate dal maltempo, mentre nelle regioni meridionali la persistente stabilità è destinata a garantire valori sempre superiori alla media del periodo.

Meteo 3b

(L'articolo continua sotto la mappa)

Previsioni prossima settimana: nubifragi e tanta neve

Secondo gli esperti di 3BMeteo, quanto visto nel weekend fa da preludio a una settimana dai tratti invernali. Lunedì 2 marzo si preannuncia infatti l'arrivo di una perturbazione ancora più intensa, che provocherà acquazzoni e temporali in particolare al Nord e sulle regioni tirreniche.

ILMeteo.it mette in guardia da possibili "nubifragi specie sulla Liguria, in estensione poi alla Toscana al Lazio e la Campania", con Genova, Napoli e Roma dirette interessate. Le precipitazioni si estenderanno progressivamente a tutta l'Italia, "soprattutto sul lato occidentale e tirrenico mentre su quello adriatico i fenomeni saranno meno intensi e soprattutto discontinui". 

Entro martedì tornerà anche la neve sulle Alpi (intorno ai 900-100 metri) e sull'Appennino centro-settentrionale a quote medie. Gli accumuli sull'arco alpino, secondo iLMeteo, potranno essere superiori ai 30 cm: gli esperti si aspettano la nevicata più grossa di tutta la stagione. 

Il ciclone trascinerà inoltre con sé venti fortissimi, dapprima di Libeccio e Scirocco, poi di Maestrale, dando vita a mari molto agitati. A partire da martedì la situazione andrà migliorando al Nord Ovest ma "sul resto del Paese sarà ancora assai compromessa".

Domani, domenica 1 marzo

Nord Ovest
Cielo coperto e piogge diffuse al mattino, poi progressivo rasserenamento specie su Piemonte e Liguria. Qualche nevicata sui rilievi sopra gli 800 metri. Previsti 13° a Torino e 12° a Milano.

Nord Est
Maltempo su tutte le regioni, con piogge anche forti su Veneto e Friuli, e fioccate sui rilievi. Nel pomeriggi timidi miglioramenti, in un contesto comunque instabile. Massime sui 10° a Bologna e Venezia.

Centro
Brutto tempo sul versante tirrenico, con rovesci e temporali sparsi a bagnare Toscana, Lazio e Umbria. Fenomeni in estensione anche sulle Marche; più soleggiato in Sardegna. Attesi 16° a Roma e 14° a Firenze.

Sud e Isole
Qualche pioggia in Campania, per il resto nubi sparse in presenza di schiarite pomeridiane. Clima mite e termometro in salita soprattutto in Sicilia, con oltre 20° a Palermo. Punte invece dio 17-18° a Napoli e Bari.