Maltempo e neve (Ansa)
Maltempo e neve (Ansa)

Roma, 23 novembre 2021 - Antipasto d'inverno. Le ultime previsioni meteo confermano le tendenze che già dai giorni scorsi descrivevano un quadro di bassa pressione con affondo artico sull'Europa occidentale. L'Italia ne risentirà a partire da domani, mercoledì 23 novembre, quando il termometro segnerà un calo netto delle temperature con nevicate a quote via via più basse sulle Alpi ma anche sugli Appennini. Vediamo la situazione nel dettaglio. 

Sommario

Ancora maltempo, torna la neve 

Se oggi il maltempo concede una tregua (ultime deboli piogge in Piemonte, Lazio, Campania, Abruzzo, Molise e Puglia), domani l'Italia sarà raggiunta da una nuova perturbazione che toccherà prima la Sardegna per poi estendersi in direzione Oves-Est. Le conseguenze - segnala 3B Meteo - "saranno fenomeni anche intensi sulle regioni più esposte "ovvero quelle tirreniche. Il peggioramento più consistente lo avremo da giovedì quando  "piogge e rovesci" si abbatteranno con tutta probabilità sul Nord Ovest (Piemonte e Liguria), prima di spostarsi verso Est. 

Con l'aria artica farà la sua comparsa la neve, anche a quote medie. Sulle Alpi 3Bmeteo stima nevicate dai 110/1400 metri ma a quote inferiori in Piemonte, anche "fino a 600/900m e a tratti più in basso sul Cuneese e Monferrato oltre che sull'entroterra ligure savonese e genovese". I fiocchi bianchi si vedranno anche in Appennino, "dai 1200/1500" metri (1600 secondo ilMeteo.it). 

Le temperature minime (dati 3bMeteo) saranno comprese tra 5 e 9 al Nord con punte inferiori di 2 a Bolzano, tra 7 e 11 al Centro (4 a L\'Aquila), tra 10 e 14 al Sud.

​Rischio nubifragi e trombe marine: ecco dove

Il fronte perturbato investirà tutte le regioni da giovedì 24 novembre - spiega Stefano Ghetti (ilMeteo.it) dispensando rovesci diffusi e possibili nubifragi su Toscana, Lazio, Campania, Sicilia e Calabria (qui con probabili formazioni locali di trombe d'aria e marine. 3bMeteo segnala "tempo instabile anche in Sardegna e a tratti temporalesco sul versante occidentale", con fenomeni in attenuazioni sul Nordovest in serata. Attenzione ai venti burrascosi. 

Weekend, neve fino in collina

Nel weekend l'impulso invernale darà un'accelerata. Venerdì 25 novembre, se il cielo si rischiara al Nordovest e sulle regioni adriatiche, il tempo continuerà a fare i capricci su Nord Est, Sardegna e Tirreno (3bMeteo), "con rovesci anche temporaleschi sulle coste, specie tra Lazio e Campania". Stabile la quota neve (dai 900/1200m, 1200/1400m sull'Appennino centro-settentrionale, secondo il meteo 3b), che invece dovrebbe scendere nel weekend, insieme alle temperature, fino a  "a quote basse sulle Alpi, collinari in Appennino". Conferma la tendenza il sito ilMeteo.it che parla di "irruzione fredda" e "risposta libecciale" tra il 26 e il 29 novembre. "In questo periodo numerosi impulsi perturbati colpiranno principalmente le regioni tirreniche dalla Toscana alla Campania con rovesci temporaleschi e anche nubifragi". Anche ilMeteo.it prevede neve a quote sempre più basse e "fin sulle vallate alpine, a 7-800 metri sugli Appennini centro-meridionali e in Sardegna".

La mappa di 3bmeteo