Una webcam del Casentino, dove è tornata la neve (webcamcampigna.it)
Una webcam del Casentino, dove è tornata la neve (webcamcampigna.it)

Roma, 28 aprile 2019 - Le previsioni meteo annunciavano maltempo e maltempo è stato (e sarà anche nelle prossime ore). "Irrompe il vortice freddo, una perturbazione attraversa l'Italia interessando Nord Est e regioni del Centro e come fosse tornato l'autunno sono attesi rovesci, temporali, locali grandinate e neve a tratti fin sotto i 1.000 metri". I meteorologi di 3bmeteo.com stimano che "i valori termici si porteranno fino ad inizio settimana sotto le medie tipiche del periodo".

Focus: la neve sulle Dolomiti e il maltempo in tutto il Centro Nord

La situazione meteo

"L'ennesima perturbazione del mese di aprile che ha raggiunto l'Italia - osservano gli eperti - attraverserà le nostre regioni nelle prossime ore portando rovesci e temporali ma anche un generale abbassamento delle temperature. L'alta pressione rimane defilata in Atlantico. Sul suo bordo orientale scendono delle perturbazioni dal Nord Atlantico che attraversa attraversa rapidamente la Penisola. Una di queste sta in queste ore coinvolgendo il Nord Italia portando piogge e rovesci su est Lombardia, Nord Est ed Emilia Romagna con neve fino a 1.000 metri. Entro il pomeriggio i fenomeni, localmente anche temporaleschi, si estenderanno a Toscana, Umbria e Marche. In serata - annunciano i meteorologi - la perturbazione scivolerà lungo le adriatiche portando qualche rovescio anche su Abruzzo, interne di Lazio, Campania ed alta Puglia. Andrà meglio sul resto d'Italia".

Torna le neve, anche sull'Appennino

La massa d'aria al seguito della perturbazione, sotto forma di venti tesi di Maestrale e Tramontana, porterà un calo delle temperature, sensibile su Alpi e regioni di Nord Est. Per questo motivo, sottolineano gli esperti di 3bmeteo, la neve cadrà sulle Alpi orientali anche sotto i 1000 metri; oltre i 1300-1500 metri sull'Appennino tosco-emiliano e romagnolo.

Anche ilmeteo.it delinea scenari freddi

Il tempo fino al primo maggio

Per l'avvio della settimana che porta al primo maggio i meteorologi di 3bmeteo prevedono tempo instabile e molto fresco nei primi giorni: L'afflusso di aria più fresca continuerà ad insistere anche in avvio di settimana portando della instabilità su Nord Est, Appennino, medio Adriatico, Molise, Campania ed Alta Puglia sotto forma di piogge, acquazzoni e temporali. La neve potrà cadere anche sull'Appennino settentrionale a tratti sin sotto i 1000 metri. Sarà perlopiù asciutto e soleggiato sul resto d'Italia. "Martedì 30 ci sarà una maggiore prevalenza di schiarite e le temperature saranno in contenuto aumento" concludono da 3bmeteo.

Già danni per il maltempo

Particolarmente colpita dalla perturbazione il Veneto. Sono una decina gli interventi dei vigili del fuoco nella provincia di Vicenza. L'intervento più importante c'è stato per il distacco della croce dal campanile di Santorso. I vigili del fuoco del distaccamento di Schio sono intervenuto per la caduta della Croce posta sulla sommità del campanile di Santa Maria immacolata, alto oltre 80 metri. La croce in ferro, di circa 40 kg, è caduta sulle gradinate della Chiesa, mentre all'interno si stava celebrando una messa e un battesimo. Ma nessuna persona risulta coinvolta.

Le foto della neve sull'Appennino