Meteo, la neve a Genova, come annunciato dalle previsioni (foto Dire)
Meteo, la neve a Genova, come annunciato dalle previsioni (foto Dire)

Roma, 23 gennaio 2019 - L'inverno alza la voce. Dopo l'anteprima di inizio settimana, con la neve che è già caduta a quote molto basse, nelle prossime ore freddo e neve faranno sul serio: nel mirino molte città della Valpadana (e non solo). Le previsioni meteo di ilMeteo.it segnalano che l'ingresso di aria fredda in quota dalla Valle del Rodano continuerà ad accentuare l'instabilità su molte regioni: sta nevicando sulle regioni centrali fino in pianura con accumuli, che nel corso della mattinata, saranno compresi tra 5 e 9 centimetri. Neve più abbondante invece sulle colline oltre i 300 metri nell'hinterland toscano, umbro e laziale. IlMeteo.it avvisa inoltre che gran parte della giornata di oggi sarà caratterizzata da neve al piano al mattino su Toscana, Marche, poi dal pomeriggio nevicate (moderate) su Piemonte (Torino, Cuneo, Asti, 4-6 centimetri), Triveneto, ed Emilia-Romagna (localizzate).

LA CRONACA - Genova imbiancata, neve dalle prime ore del pomeriggio, con bus in tilt e auto bloccate, in particollare nelle zone collinari. VIDEO

VIDEO Torino, imbiancata la Reggia di Venaria

I fiocchi al Nord Est

Il punto sul Piemonte

NELLA NOTTE  - Ma sarà dalla sera che arriverà il nuovo peggioramento, con fenomeni nevosi in pianura anche sulla Lombardia (pavese) e ancora su Piemonte ed Emilia Romagna (qui accumuli superiori a 10 centimetri secondo il sito). Sulle altre regioni fenomeni nevosi a partire dai 300 metri. Antonio Sanò, direttore del portale, dice che domani avremo un parziale miglioramento al Nord, con ultime nevicate in Emilia, il maltempo si concentrerà al Centro Sud con neve abbondante sugli Appennini sopra i 6-700 metri.

Il punto sull'Emilia Romagna

La Toscana

VENTI DI TEMPESTA - Lo stesso quadro, per i prossimi giorni, viene delineato anche da Meteo Expert. "La perturbazione numero 9 del mese, in arrivo dalla Francia, mercoledì porterà nevicate fino a quote di pianura al Nord e nuove piogge al Centro-Sud, dove la neve in generale rimarrà confinata alle zone montuose. Le correnti fredde che seguono la perturbazione - spiegano i meteorologi - per contrasto con le tiepide acque del Mediterraneo, favoriranno poi la formazione di un vortice depressionario che, scivolando lungo il Tirreno dalla Sardegna fino alla Sicilia, darà luogo a una marcata fase di maltempo al Centro Sud giovedì e venerdì con venti intensi, mentre al Nord la situazione migliorerà rapidamente. Attenzione: giovedì il vento al Centro Sud potrà in molti casi raggiungere e superare i 100 km/h, con onde del mare fino a 5-6 metri".

NUOVA AFFONDO  NEL WEEKEND - Da domenica tempo nuovamente in peggioramento ancora con possibilità di neve in pianura al Nord, dice ilMeteo.it.

Anche 3bmeteo.com dice che "domenica è atteso un possibile nuovo peggioramento a partire dalle regioni settentrionali, con un nuovo impulso di aria fredda in quota che potrebbe favorire nevicate nuovamente a quote basse specie al Nord Est e al Centro". Anche secondo Meteogiornale.it la prossima settimana ci sarà un affondo polare.

Influenza 2019, è boom di contagi

UN PASSO INDIETRO - I dettagli di Meteo Expert per i prossimi giorni. Mercoledì 23 gennaio. Giornata nel complesso nuvolosa o molto nuvolosa. Nel corso del giorno neve fino a quote di pianura su Piemonte centro-meridionale e a quote molto basse in tutta la Liguria. Le deboli nevicate in atto al Nord-Est si esauriranno nel corso della giornata. Nel pomeriggio tempo in peggioramento sulle regioni centrali tirreniche con piogge e rovesci più frequenti tra alto Lazio e bassa Toscana. Al Centro neve al di sopra dei 500-700 metri. Al Sud qualche rovescio isolato sulla Campania. Rovesci e possibili temporali sull'Ovest della Sicilia e della Sardegna. La sera maltempo in tutta la Sardegna con neve fino 800 metri circa. Nevicate anche in pianura sull'Emilia e piogge sulla costa romagnola. Temperature massime in calo, e poco sopra lo zero, al Nord; in calo anche al Sud e nelle Isole. Valori in lieve rialzo al Centro. La nostra previsione per mercoledì ha un Indice di Affidabilità medio-basso in tutta Italia.

Giovedì 24 gennaio graduali schiarite al Nord, qualche fenomeno residuo sulla Romagna. Molte nuvole sul resto d'Italia: piogge sparse su regioni centrali adriatiche, Lazio centro-meridionale. Piogge e rovesci sparsi al Sud e Isole. Nevicate fino a 700 metri circa sulla dorsale appenninica centrale e in Sardegna, al di sopra di 700-1000 metri al Sud e in Sicilia. Temperature in rialzo al Centro-Nord. Venti forti da nord e da nord-est attorno all'alto Adriatico, in Liguria, sulla Toscana e in Sardegna. Venti da moderati a forti meridionali all'estremo Sud e sul mar Ionio.

Le previsioni per venerdì 25 gennaio. Sereno o poco nuvoloso al Nord, in Toscana e sulle coste laziali. Molte nubi nel resto d'Italia con piogge e rovesci al Sud e nella Sicilia settentrionale, più isolate possibili anche sulle regioni centrali adriatiche. Neve fino a 300-400 metri su Marche e Abruzzo, tra 800-1000 metri su Appennino meridionale e Sicilia. Temperature massime in calo al Sud peninsulare, venti settentrionali anche intensi al Centro-Sud e sulle Isole; ventoso anche su Alpi e alto Adriatico.

Quando è Carnevale 2019, data d'inizio e fine (col martedì grasso)