Roma, 13 novembre 2013 - E' ormai certo l'arrivo dell'inverno. Le previsioni meteo lasciano poco spazio ai dubbi: il clima mite non durerà a lungo. Dovremo prepararci al freddo e anche alla neve. Si parte dal fine settimana. "L'anticiclone subtropicale che sta determinando temperature piuttosto miti specie al Centro Sud (fino a 20-23 gradi), ma anche nebbie, nubi basse e smog sulle pianure del Nord e nelle valli interne del Centro, ha ormai le ore contate". Il meteorologo di 3bmeteo.com Andrea Vuolo spiega: "Questo anticiclone persisterà fino a giovedì sull'Italia, poi ci attendiamo un brusco cambiamento delle condizioni meteo".

Da venerdì temperature in forte calo

L'ARIA FREDDA PUNTA L'ITALIA - Il perché del ribaltone meteo? "Sul finire della settimana l'anticiclone tenderà infatti a spostarsi verso l'Europa centro-settentrionale, favorendo la discesa di aria più fredda da Est verso il Mediterraneo e l'Italia. Proprio da venerdì le temperature subiranno un primo brusco calo a partire dalle regioni adriatiche, con anche prime piogge tra Romagna, Marche, Abruzzo, Nord Sicilia, Sardegna orientale e Piemonte sud-occidentale, collegate al passaggio di un primo fronte instabile". Ma c'è di più: "Sul finire di domenica sarà possibile il transito di un'intensa perturbazione dalle caratteristiche invernali".

La prossima settimana una vera irruzione di aria fredda invernale

IL RITORNO DELLA NEVE - L'autunno è al capolinea: "L'aria fredda in arrivo nel fine settimana favorirà anche nevicate fino a quote medio-basse sulla dorsale appenninica centrale tra Romagna e Abruzzo (800-1.000 metri), così come sulle Alpi occidentali (600-900 metri), in particolare nella giornata di sabato". L'inverno entrerà in scena senza mezzi termini secondo 3bmeteo, che annuncia: "Una vera e propria svolta è attesa per l'inizio della prossima settimana, quando masse d'aria fredda provenienti dalla Russia raggiungeranno il Mediterraneo dando vita alla prima vera irruzione di aria fredda invernale, con la possibilità anche di nevicate a quote basse specie al Nord Ovest e nord Appennino, con piogge diffuse su gran parte del Paese".

Anche ilmeteo.it annuncia il debutto della stagione fredda

NEBBIA E SMOG - Intanto, fino a giovedì - sottolinea il Centro Epson Meteo - "anticiclone in rinforzo sull'Italia: almeno fino a giovedì giornate senza piogge ma con rischio nebbie nelle ore più fredde. Aumenta lo smog in pianura padana. Clima eccezionalmente mite: sulle alpi zero termico fino a 3.500 metri".

LE PREVISIONI DEL TEMPO PER MERCOLEDI' - Mercoledì ancora tempo stabile e con prevalenza di sole sulle Alpi e al Centro Sud, a parte nubi sparse sul versante adriatico del Centro e in Puglia, dove al mattino sarà presente anche qualche nebbia. Nebbie e nubi basse nelle ore più fredde in Val Padana, sulle coste dell'alto Adriatico e nelle valli del Centro, in diradamento nel corso della giornata, ma localmente persistenti in Emilia Romagna, bassa Lombardia e basso Piemonte. Temperature minime in diminuzione al Nord; temperature massime stazionarie o in lieve aumento al Nord e nelle regioni tirreniche, stazionarie o in lieve calo in Emilia Romagna e nelle regioni adriatiche. Clima molto mite con valori attorno o poco oltre 20 gradi al Centro Sud e nelle Isole. Venti: localmente moderati settentrionali su mare Adriatico, Puglia e mar Ionio, di Scirocco su mare e canale di Sardegna.