Caldo, il lungomare di Ostia affollato (Ansa)
Caldo, il lungomare di Ostia affollato (Ansa)

Roma, 1 luglio 2021 - L'anticiclone africano batterà in ritirata a breve, quanto meno al Nord Italia e al suo posto arriverà, dicono le previsioni meteo, una raffica di temporali. Almeno per il momento dunque una tregua dall'ondata di caldo che ha fatto impennare la colonnina di mercurio in molte città. In questi giorni grandinate eccezionali stanno colpendo Francia, Germania, Svizzera, Austria e Olanda. E tra poco potrebbe toccare dunque anche allo Stivale. IlMeteo.it avvisa che dopo un giovedì e un venerdì con alcuni temporali su Triveneto ed Emilia-Romagna, da sabato 3 luglio l'ingresso di correnti più fresche in quota di origine atlantica, favorirà la genesi e poi lo sviluppo di imponenti celle temporalesche che dalle Alpi scenderanno gradualmente verso le zone pianeggianti in tarda serata.

Caldo record in Canada: è strage. Centinaia di morti

L'ondata di maltempo

Da domenica 4 luglio rovesci temporaleschi interesseranno da subito il Triveneto, ma poi si moltiplicheranno anche sul resto del Nord. I fenomeni potranno risultare localmente violenti e accompagnati, oltre a improvvise raffiche di vento, anche da grandinate e inoltre potranno provocare improvvisi allagamenti. Questa fase temporalesca proseguirà, più smorzata, anche con l'inizio della prossima settimana. Le regioni centrali e meridionali saranno protette dall'anticiclone e a parte un aumento della nuvolosità non dovrebbero essere interessate dal maltempo. Sotto il profilo termico, infine, le temperature subiranno un crollo anche di 8-10 gradi in presenza di maltempo. Valori in calo anche al Centro Sud dove si smorzerà, almeno temporaneamente, l'ondata di caldo africano.

La mappa di 3bmeteo

(L'articolo prsoegue sotto alla cartina)

La neve in Alto Adige

Le prime avvisaglie del cambiamento si sono registrate in Alto Adige, dove si è passati dal caldo africano a temporali e neve nel giro di poche or. Un fronte freddo nel pomeriggio di ieri ha portato rovesci, facendo precipitare le temperature. A Bolzano a mezzogiorno sono stati toccati i 30 gradi, mentre nel pomeriggio dopo i temporali solo 17 gradi. Si sono registrati alcuni interventi dei vigili del fuoco. Al Rifugio Pio XI, sulla cresta di confine sopra Resia, è caduta addirittura la neve. "Nei giorni scorsi avevamo 18 gradi, con vento forte, questo pomeriggio -2 e ora di nuovo 5 gradi sopra lo zero", racconta il gestore Stefan Plangger all'Ansa.