Arriva il maltempo (Ansa)
Arriva il maltempo (Ansa)

Roma, 16 settembre 2019 - Il caldo anomalo durerà ancora due giorni, poi il 18 settembre l'aria fredda in arrivo dalla Russia, con l'aiuto della Bora con raffiche fino a 70 km/h, porterà un cambio repentino nel fronte meteo per l'Italia, con un crollo termico anche di 8-10°C.

Aggiornamento: tutto confermato, mercoledì cambia tutto

Le previsioni del tempo sui vari siti specializzati concordano sull'arrivo mercoledì di un'estesa massa fredda, accompagnata da rovesci e temporali, che comporterà il calo delle temperature, a partire dal Nord.

Gli esperti del sito ilMeteo.it parlano di accentuati contrasti termici, con fenomeni temporaleschi anche intensi caratterizzati da grandine e isolate trombe d'aria. Il maltempo prima interesserà le zone nord-orientali, su Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia-Romagna. Poi successivamente arriverà al resto del Nord e sul Centro-Sud, con particolare attenzione per le regioni adriatiche tra giovedì e venerdì. 

Per giovedì 3bmeteo.com annuncia "acquazzoni e temporali che si estenderanno alle regioni del Centrosud, liberando contestualmente quelle del Nord dove avanzeranno schiarite a partire dalle Alpi", ma non esclude "fenomeni localmente intensi anche a carattere di nubifragio o con grandine, in particolare su Triveneto, Emilia Romagna e regioni adriatiche", e piogge nelle regioni tirreniche, con isolati rovesci su Riviera ligure e Isole Maggiori.

Venerdì la pressione tornerà ad aumentare, regalando bel tempo per il prossimo weekend, soprattuto al Centro-nord. Mentre per il Sud l'Aeronautica militare segnala ancora precipitazioni sparse a carattere di rovescio o temporale su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, ma in attenuazione dalla tarda mattinata, a cui farà seguito un deciso miglioramento con ampi sprazzi di sereno in serata.

Sabato e domenica cielo sereno o poco nuvoloso su tutto il paese, salvo annuvolamenti sull'arco alpino, Sardegna e Sicilia con associati rovesci.