Grandinata a Gubbio (Foto Gavirati)
Grandinata a Gubbio (Foto Gavirati)

Roma, 11 luglio 2019 - Il maltempo che ha causato danni e disagi in Italia è ancora in agguato. Dopo una breve tregua che durerà fino alla prima parte della giornata di domani, venerdì 12 luglio, il bel tempo lascerà spazio all'instabilità già dal pomeriggio-sera, riaffacciandosi principalmente sulle regioni del Nord Est e del Centro, dando luogo a blitz temporaleschi specie su Alpi e Appennini. È il preludio a un possibile weekend con l'ombrello, che potrebbe concretizzarsi in un nuova tornata di temporali e grandinate. Aggiornamento: confermato rischio grandine sabato

Ma andiamo con ordine. Venerdì gli esperti de iLMeteo rassicurano che la timida e temporanea espansione dell'Anticiclone delle Azzorre farà il suo lavoro su gran parte della Penisola, regalando una giornata di sole in un contesto di caldo moderato. Nonostante il lieve rialzo termico, non si segnalano significative variazioni delle temperature, che dopo il crollo dei giorni scorsi sono ora in linea con le medie estive, se non addirittura qualche grado sotto.

Nel confermare questo quadro, 3BMeteo segnala che, da sabato 13 luglio, correnti fresche provenienti da Russia e Scandinavia scenderanno di latitudine fino a lambire l'Italia, provocando "un peggioramento delle condizioni meteo su alcuni settori". Prepariamoci quindi a temporali anche di una certa intensità, in particolare tra Friuli Venezia Giulia, Veneto e Romagna e a seguire su Marche, Abruzzo, Molise e Puglia.

Previsioni meteo venerdì 12 luglio

Nord Ovest
Torna il bel tempo quasi ovunque. In corrispondenza delle Alpi sono tuttavia previsti maggiori addensamenti, che non escludono il rischio di temporali sparsi tra pomeriggio e sera. Stabili le temperature: previsti 31° a Milano e Torino.

Nord Est
Mattinata contraddistinta da cielo sereno o poco nuvoloso su tutte le regioni. Nel pomeriggio tempo in peggioramento lungo le Alpi, dove si profilano rovesci o temporali in possibile estensione sulle pianure limitrofe. Massime mediamente sotto i 30°, con 26° a Venezia.

Centro
Si parte al mattino con tempo prevalentemente soleggiato e qualche nube in più a disturbare Marche, Umbria e Toscana. Nel pomeriggio si fa largo l'instabilità nell'entroterra, spargendo temporali sulla dorsale appenninica. In lieve risalita le temperature, con 30° a Roma e Firenze.

Sud e Isole
Situazione di generale bel tempo nel meridione, salvo peggioramenti pomeridiani su Gargano, Lucania, Molise e rilievi campani, associati al rischio di piogge e temporali. Si mantengono invariati i valori massimi, che si traducono in caldo moderato a Bari (27°) e Palermo (29°).

Ma da sabato ancora temporali

I primi rovesci sono previsti già nella mattinata di sabato tra Veneto e Friuli Venezia Giulia. Poi il maltempo tornerà a colpire Romagna, Marche, Abruzzo e Molise. Qualche temporale potrebbe abbattersi anche su Toscana, Umbria e Lazio interno.

Occhio a grandine e nubifragi

Ecco allora che in queste zone - secondo gli esperti de ilmeteo.it - scatterà ancora una volta l'allarme nubifragi e grandine, perché visti i forti contrasti termici i meteorologici non escludono la formazioni di imponenti celle temporalesche in grado di scaricare al suolo quantità ingenti. Domenica temporali violenti sono previsti in Puglia accompagnati, anche in questo caso, da grandinate e venti intensi. Verso sera si estenderanno anche alla Calabria, mentre sul resto del Paese il tempo andrà via via a migliorare. Ma l'estate non è ancora pronta a decollare.