Maltempo a Milano con pioggia e forte vento (Ansa)
Maltempo a Milano con pioggia e forte vento (Ansa)

Roma, 26 settembre 2020 - Nessuna tregua da parte del maltempo. Dopo questo sabato 'da lupi', le previsioni meteo di domani, domenica 27 settembre, annunciano un forte peggioramento delle condizioni atmosferiche, che di fatto spezzerà l'Italia in due, lasciando parzialmente tranquille solo le regioni settentrionali. Il Dipartimento della Protezione Civile ha quindi emesso una nuova allerta meteo che prevede, a partire da stasera precipitazioni diffuse, localmente anche molto intense e accompagnate da grandinate, fulmini e forti raffiche di vento, sulla Sardegna, in estensione dalle prime ore di domani a Toscana, Lazio, Umbria, Marche, Emilia-Romagna, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Attesi inoltre venti di burrasca su Sardegna, Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia. In considerazione dei fenomeni previsti, il Dipartimento ha anche valutato un'allerta arancione su sei regioni: Calabria occidentale, settori meridionali del Lazio, settori settentrionali della Puglia e su alcuni settori di Basilicata, Campania e Sardegna. 

Il team de iLMeteo.it scrive che domenica una nuova perturbazione causerà scompiglio su gran parte del Centro Sud, con moltissimi settori interessati da un elevato rischio idrogeologico. Piogge, temporali e locali nubifragi, avvertono i meteorologi, si susseguiranno specie su Sardegna, Lazio, Campania, Puglia, Molise, Abruzzo e Marche, con possibili disagi legati a frane e allagamenti. Il livello di allerta sarà alto anche a Roma e Napoli, che nel corso della giornata dovranno probabilmente fare i conti con potenti "bombe d'acqua". Sul resto del Paese, e soprattutto al Nord, il cielo risulterà invece più sereno, al netto di peggioramenti in arrivo sulla Romagna e sulle aree più orientali del Friuli Venezia Giulia. Da segnalare anche i primi fiocchi di neve sull'Appennino centro-meridionale.

Il clima freddo e ventoso implicherà un calo termico anche di 10 gradi, e colonnine di mercurio che nelle ore più calde supereranno raramente i 20 gradi. Complice i gelidi flussi di Maestrale, in molte città del Centro Nord, tra cui Milano, Torino e Firenze, il risveglio sarà poi particolarmente freddo al mattino, quando i termometri segneranno non più di 5-7 gradi.

La fase di maltempo autunnale proseguirà anche lunedì 28 settembre, con temporali e locali nubifragi ancora all'ordine del giorno al Sud e sulla Sardegna. Successivamente, il temporaneo rinforzo dell'anticiclone dovrebbe consentire al sole di tornare a prevalere su quasi tutto lo Stivale, all'incirca fino a metà settimana. Si dovrebbe però trattare di una parentesi effimera, destinata a lasciare presto spazio a nuovi capricci atmosferici. Il condizionale è tuttavia d'obbligo: per informazioni più precise bisognerà infatti attendere i prossimi aggiornamenti.

Le previsioni meteo nel dettaglio del  27 settembre

Nord Ovest
Generali condizioni di bel tempo, salvo progressivi addensamenti sui rilievi più settentrionali (possibili nevicate sulle vette di confine in Val d'Aosta). Giù i termometri: massimo 17° a Torino e Milano.

Nord Est
Avvio sereno su tutti i settori, poi dal pomeriggio peggioramenti su Friuli Venezia Giulia e Romagna, con piogge a tratti intense. Previsti 19° a Venezia e 20° a Bologna.

Centro
Tempo in peggioramento dapprima sulla Sardegna e poi sulle altre regioni, con rovesci, temporali e locali nubifragi. Più asciutto sull'alta Toscana. Neve sugli Appennini dai 1600 metri. Termometri a picco: 20° a Firenze e 15° a Roma.

Sud e Isole
Forte perturbazione fin dal mattino su Campania (rischio nubifragi), Calabria e Sicilia, con temporali in successiva estensione su Molise, Basilicata e Puglia centro-settentrionale. Clima molto fresco: attesi 19° a Napoli e 24° a Bari e Palermo.