Meteo, un paesaggio imbiancato (foto Dire)
Meteo, un paesaggio imbiancato (foto Dire)

Roma, 26 dicembre 2021 - Più grigio che bianco. Le previsioni meteo per gli ultimi giorni dell'anno vedono nebbia e poca neve. Gli aggiornamenti modellistici - spiegano i meteorologi di IconaMeteo.it - confermano uno scenario caratterizzato dalla graduale affermazione di un'area anticiclonica con radici sull'Africa nordoccidentale che determinerà temperature eccezionalmente alte, in particolare sulle Alpi. Il periodo di Capodanno si profila destinato a trascorrere con tempo stabile ovunque, ma torneranno anche nebbie diffuse e localmente fitte soprattutto al Centro Nord. Intanto, la settimana inizierà con nuove pioggia un po' in tutta Italia.

Sommario

Il tempo dei prossimi giorni

Iprossimi giorni: nuove piogge su gran parte dell'Italia tra lunedì 27 e martedì 28, anche forti sui versanti tirrenici. Quota neve intorno ai 1.000 metri sulle Alpi, intorno a 1.600 sugli Appennini.

Mercoledì 29 dicembre

Le nuvole avranno la meglio in gran parte del Paese anche nella giornata di mercoledì 29 dicembre, prosegue invece Iconameteo. In particolare il cielo sarà molto nuvoloso o coperto sul settore del basso Tirreno, con possibili locali piogge tra la Calabria meridionale e la Sicilia. Sarà una giornata molto nuvolosa anche per le Alpi: una perturbazione in transito sull'Europa centrale lambirà infatti l'arco alpino portando piogge fino a quote eccezionalmente elevate per il periodo.

Brutte notizie per le piste da sci

A causa del clima mite, infatti, la quota delle nevicate sarà addirittura intorno ai 2.000-2.500 metri, con precipitazioni piovose che a quote inferiori, purtroppo, potranno avere conseguenze negative sullo stato delle piste da sci.

Giovedì 30 dicembre

Da giovedì 30 dicembre osserveremo l'estensione di un potente anticiclone che, stando alle ultime proiezioni dei modelli, dovrebbe proteggere l'Italia dall'arrivo di nuove perturbazioni anche durante il weekend di Capodanno. Insieme all'anticiclone arriverà una massa d'aria calda che secondo gli ultimi aggiornamenti meteo darà origine a una vera e propria fase di caldo anomalo: l'anomalia termica sarà particolarmente sensibile nelle regioni centro-settentrionali, dove i valori potranno essere superiori alla media stagionale anche di 10 gradi, e il clima si preannuncia eccezionalmente mite soprattutto sulle aree alpine, dove si potranno osservare anomalie termiche perfino più pronunciate.

Il rischio nebbia

Attenzione però alla nebbia, che in molte zone ostacolerà la visibilità e impedirà al termometro di raggiungere valori particolarmente elevati. Secondo l'attuale tendenza meteo, nella notte di Capodanno nebbie diffuse e localmente fitte interesseranno le pianure e le coste adriatiche del Nord Italia, ma il rischio di nebbia aumenterà anche in diverse zone costiere e interne del Centro Sud.

La mappa di 3bmeteo

Le previsioni del tempo città per città