Caldo afoso, Firenze tra le città più calde
Caldo afoso, Firenze tra le città più calde

Roma, 22 luglio 2019  - L’anticiclone sub-tropicale che sta investendo l'Italia, secondo le ultime previsioni meteo, ci terrà al caldo fino a venerdì 26, quando sulle Alpi e sulla dorsale appenninica si faranno sentire i temporali, che poi tra sabato 27 e domenica 28, inizieranno a investire le regioni settentrionali, con anche il rischio di grandinate. 

Aggiornamento: nel weekend cambia tutto

Caldo torrido e afa

Ma fino ad allora il caldo rovente proveniente dal Sahara, e che sta investendo la Penisola Iberica, la Francia, l'Italia e buona parte dell'Europa centro-settentrionale, non darà tregua ci spiega il team del sito www.iLMeteo.it. 

Previsioni del tempo di martedì 23 e mercoledì 24

La settimana appena iniziata sarà caratterizzata dall'inesorabile crescita delle temperature, già con valori sopra media al Nord, sull'area tirrenica del Centro e sulla Sardegna. Il top del calore si avrà tra domani, martedì 23, e venerdì 26. Come conferma anche 3Bmeteo a Nord l'anticiclone subtropicale manterrà il tempo stabile e ben soleggiato, con temperature in aumento, conn massime tra 32° e 37° C. Al Centro, salvo qualche cumulo sugli Appennini, bel tempo ovunque e il termometro che segnerà massime tra 33° e 38° C. Al Sud cieli sereni o poco nuvolosi per l'intera giornata, con massime tra 31° e 36° C.

Mercoledì la persistenza del campo anticiclonico garantirà cieli sereni o poco nuvolosi. Ma le temperature saranno ancora in aumento, e le massime si attesteranno tra 33° e 38° C. al Nord.  Stesso discorso per il Centro, con caldo torrido sulle zone interne, e l'afa lungo i litorali. La linea del mercurio nel termometro toccherà massime tra 34° e 39° C. Al Sud le massime saranno tra 32° e 37° C. 

Temperature, ecco le città roventi

Nello specifico i picchi di caldo più alti, fino a 39°C si avranno a Firenze, Ferrara, Pavia, Novara, Vercelli. Attorno ai 37°-38°C invece a Milano, Bologna, Padova, Verona, Mantova, Prato, Pistoia e Terni. A Roma se la cava con 36°C.

Venerdì 26 arriva il fresco

Solo venerdì 26, quando i temporali si faranno capolino sulle Alpi e sulla dorsale appenninica, si inizierà a vedere scendere il termometro. Poi tra sabato 27 e domenica 28 è attesa una perturbazione temporalesca che porterà fresco su tutte le regioni settentrionali, ma anche il rischio di grandine, avverte ILMeteo.it. Rovesci sulle aree alpine e prealpine e dal pomeriggio interessamento anche della Pianura padana occidentale. Al Centro e al Sud rimarrà un tempo solegiato. Domeni ancora temporali al Nord e cieli nuvolosi sulle regioni centrali e meridionali peninsulari. Soleggiato sulle isole maggiori.