Roma, 10 settembre 2018 - In sintesi: ondata di caldo per buona parte della settimana, poi capovolgimento di fronte con temporali e successiva incursione fredda. E' questo lo scenario dipinto dagli esperti di previsioni meteo per i prossimi giorni, anche se più aumenta la distanza temporale e più aumenta l'incertezza. Intanto ilmeteo.it avvisa che un grande anticiclone africano sta conquistando l'Italia e porterà nei prossimi giorni un clima via via più caldo e afoso. Il sole sarà prevalente, il cielo sereno o poco nuvoloso e le temperature sembreranno impazzite, raggiungendo valori sopra la media di quasi 10 gradi. La 'corsa' dei termometri comincerà già da oggi, con misure oltre i 30 gradi sui centri abitati lontani dal mare come ad esempio Firenze, Roma e Bologna, ma nei prossimi giorni saliranno ulteriormente fino a raggiungere i 34-36 gradi.

Il caldo inoltre sarà accompagnato dalla sensazione fastidiosa dell'afa, soprattutto al primo mattino e nelle ore serali e notturne. Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito, comunica che questo ritorno d'estate avrà vita breve, infatti da venerdì 14 una perturbazione atlantica temporalesca riporterà il maltempo su gran parte d'Italia e un abbassamento delle temperature fino a 7-8 gradi.

Uragano Florence, paura negli Usa. "Pronti per un disastro su larga scala"

CONFERME SUL TREND - Anche il Centro Epson Meteo dice che "martedì e mercoledì l'alta pressione rimarrà stabilmente posizionata sulla nostra Penisola: ci attendono quindi due giornate piene di sole e con temperature in ulteriore aumento, ben al di sopra della norma. In particolare le temperature, oltre ad avvicinarsi diffusamente ai 30 gradi". Anche il Centro Epson sottolinea comunque che il tempo "tornerà a cambiare nella seconda parte di giovedì quando l'avvicinarsi della perturbazione numero 2 di settembre riporterà la pioggia su gran parte del Nord Ovest e Sardegna. La stessa perturbazione poi nelle giornata di venerdì porterà maltempo su molte zone d'Italia, e in particolare al Nord e nel versante tirrenico della Penisola". 

Temperature in forte aumento anche secondo 3bmeteo.com

LE PREVISIONI PER MARTEDI' - Al mattino splenderà ovunque il sole. Nel pomeriggio qualche nuvola in più, comunque innocua, su Alpi Occidentali, rilievi della Calabria e zone interne della Sardegna; sempre tanto sole altrove. Moderati venti di Tramontana sullo Ionio. Temperature senza variazioni di rilievo e ancora per lo più comprese tra 27 e 31 gradi, con qualche punta anche di 32-33 gradi. Previsti nel pomeriggio 30 gradi a Milano e Catania, 31 a Bologna, Bolzano, Perugia e Napoli, 32 gradi a Roma e 33 gradi a Firenze.

IL TEMPO DI MERCOLEDI' - Sarà una giornata molto simile con prevalenza di tempo soleggiato ma con un aumento della nuvolosità dalla serata al Nord Ovest e in Sardegna, dice Epson Meteo. Nel dettaglio al mattino cielo ovunque sereno o al più poco nuvoloso. Nel pomeriggio aumento della nuvolosità sulle zone alpine, con la possibilità di isolati acquazzoni sulle Alpi Occidentali; ancora bello e soleggiato altrove. Caldo in ulteriore lieve aumento, con qualche punta di 33-34 gradi.

"Tra venerdì e sabato cambierà tutto" 

IL PEGGIORAMENTO - L'aumento della nuvolosità è il primo segnale dell'avvicinamento di una perturbazione atlantica che giovedì porterà anche delle precipitazioni a partire da Alpi e Nord Ovest. Questo sistema nuvoloso tra venerdì e sabato potrebbe coinvolgere con piogge e temporali anche il resto dell'Italia interrompendo il caldo fuori stagione. L'evoluzione a riguardo però mostra ancora un elevato grado di incertezza, segnalano gli espoerti, che rimandano ai prossimi aggiornamenti.

POI 'QUASI INVERNO' - Il meteo.it sul sito annuncia già ora il grosso cambiamento che dovrebbe arrivare tra lunedì 17 e martedì 18. Le temperature dovrebbero subire un brusco calo, "fino a 15 gradi" con neve su Alpi e Appennini anche a quote medie. Si passerà quindi direttamente da una parentesi estiva a una fase di autunno avanzato? Al momento pare di sì.