Milano, 3 settembre 2018 - Torna il cielo sereno dopo il maltempo dei giorni scorsi, che ha causato anche allagamenti in diverse zone del Centro Nord. Ma la tregua sarà piuttosto breve. Le previsioni meteo dicono che il vortice ciclonico che nei giorni scorsi ha portato maltempo su molte regioni, si sposta lentamente verso la Penisola balcanica, a seguire la pressione tenderà ad aumentare. Nel frattempo anche pioggia. Il team di ilmeteo.it comunica che oggi temporali e grandinate interesseranno ancora il Nord, segnatamente l'arco alpino, la Liguria, l'Appennino emiliano-romagnolo, Rimini e localmente le coste veneziane e friulane. Altri temporali attesi poi sulla Toscana, forti sulle Marche, sull'Umbria e sull'Abruzzo, occasionali su Molise e Puglia garganica. Al Sud e sulle Isole la pressione è in rapido aumento con bel tempo prevalente e temperature in crescita. Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito, dice che da domani un campo di alta pressione a matrice sub-tropicale riporterà il bel tempo e un clima decisamente caldo sull'Italia. Le temperature torneranno ad avvicinarsi ai 30-32 gradi al Nord, fino a 34 gradi al Centro e anche 36-38 gradi al Sud, specie su Sardegna e Sicilia. E probabile però che anche il prossimo weekend non sarà all'insegna del sole, almeno al Centro Nord, dove da giovedì e soprattutto venerdì e sabato una nuova perturbazione atlantica sarà pronta a riportare il maltempo.

Simile lo scenario illustrato dal Centro Epson Meteo. "Il vortice di bassa pressione responsabile dei forti temporali che hanno colpito negli ultimi giorni il Centro Nord si sta indebolendo ed entro domani si allontanerà dall'Italia, consentendo il ritorno a condizioni di tempo più stabile e più caldo. Tuttavia - affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo - nelle prossime ore il rischio di temporali resterà ancora elevato soprattutto su parte delle Alpi, del Nord Est e delle regioni centrali. Martedì e mercoledì assisteremo a un evidente miglioramento accompagnato da temperature che si riporteranno su valori tipici di fine estate, mentre fra giovedì e venerdì un'altra perturbazione interesserà il Nord e parte del Centro, incrementando nuovamente l'instabilità, per poi allontanarsi, probabilmente, nel fine settimana".

LE PREVISIONI PER MARTEDI' - Tempo in generale e ulteriore miglioramento grazie all'allontanamento del vortice di bassa pressione. Le schiarite più ampie favoriranno le pianure del Nord, il settore tirrenico, l'estremo Sud e le Isole. Qualche annuvolamento in più altrove, con locali piogge al mattino sulla Toscana. Qualche breve rovescio o temporale, nel pomeriggio, su Alpi piemontesi, Prealpi centro-orientali, Appennino centro-settentrionale, Toscana, Murge e Salento. Temperature massime per lo più in lieve aumento, con valori in generale nella norma, tipici di fine estate. Venti ancora in prevalenza deboli, con qualche rinforzo di Libeccio sul basso Ligure e di Scirocco nel canale di Sardegna.

MERCOLEDI' - Sarà un'altra giornata tranquilla dal punto di vista meteorologico, con tempo stabile e clima estivo. Le schiarite saranno più diffuse anche al Centro e avremo pochi episodi di instabilità pomeridiana lungo le Alpi, in particolare quelle orientali, sull'Appennino piacentino e sui monti della Sardegna. Temperature in ulteriore lieve aumento in tutto il Paese.

DA GIOVEDI' - Nella notte successiva possibili isolati rovesci o temporali in sviluppo sull'alto Piemonte: sarà il primo sintomo dell'avvicinarsi, da ovest, di una nuova perturbazione. I suoi effetti diverranno più diffusi giovedì su Alpi e Nord Ovest, tra la notte successiva e la giornata di venerdì anche nel resto del Centro Nord. Questo sistema perturbato dovrebbe allontanarsi dall'Italia già nel fine settimana.

E POI? - Intanto 3bmeteo.com traccia la tendenza per il periodo che va fino a metà settembre: dovrebbe proseguire l'alternanza tra anticicloni e passaggi instabili.