Milano, 1 settembre 2018 - Il weekend che segna la fine dell'estate. In molte zone del Centro Nord sono arrivati temporali e nubifragi, anche intensi. Le temperature in molti casi sono crollate e in generale la flessione è stata consistente. Previsioni meteo rispettate dunque. Il Centro Epson Meteo spiega che "la perturbazione che ieri ha raggiunto il Nord Italia ha dato vita a una circolazione ciclonica di aria fresca che durante il fine settimana rimarrà stazionaria nei pressi delle nostre regioni centro-settentrionali. Questa 'goccia fredda' sarà all'origine di condizioni di tempo molto instabile (rovesci ed episodi temporaleschi) soprattutto al Centro Nord e favorirà un calo delle temperature, più marcato sulle regioni settentrionali dove i valori si sono già portati ben al di sotto della media stagionale.

Un fulmine, poi il crollo: il campanile della chiesa si sgretola / FOTO

"All'inizio della prossima settimana il vortice si allontanerà lentamente verso est indebolendosi, ma con gli ultimi episodi di instabilità nella giornata di lunedì. Il miglioramento del tempo sarà più evidente a metà settimana quando torneranno a prevalere condizioni di tempo stabile e di nuovo più caldo con temperature tipiche di fine estate". 

Ilmeteo.it fa il punto sulle piogge tra il pomeriggio di sabato e domenica: "Nelle prossime ore vivremo una escalation di fenomeni violenti come nubifragi e grandinate", scrive il sito.

DOMENICA - La giornata - dice Epson Meteo - sarà ancora caratterizzata da una diffusa instabilità atmosferica. Nel corso del giorno saranno possibili rovesci o temporali sparsi su gran parte del Centro Nord, sulla Campania, sul nord della Puglia e nel nord della Sicilia. Tra la sera e la notte i fenomeni tenderanno in gran parte ad attenuarsi o a esaurirsi. Le schiarite risulteranno più ampie in mattinata all'estremo Nord Ovest, all'estremo Sud e nelle Isole maggiori. Temperature in ulteriore diminuzione nelle regioni centrali; in lieve calo in parte anche al Sud; in lieve rialzo al Nord. Valori inferiori alla norma al Centro Nord, dove difficilmente si andrà oltre i 24-25 gradi. Venti in prevalenza deboli, localmente moderati occidentali al Sud e nelle Isole.

Film al cinema nel weekend: quali vedere e perché

LA PROSSIMA SETTIMANA - All'inizio della prossima settimana il vortice di bassa pressione si allontanerà molto lentamente dall'Italia dirigendosi verso i Balcani: nella giornata di lunedì sarà ancora in grado di mantenere l'atmosfera instabile, soprattutto da metà giornata, con lo sviluppo di numerosi rovesci e temporali attorno ai rilievi del Nord, alle zone interne e montuose del Centro e della Campania, ma con il coinvolgimento anche delle coste della Liguria, della Venezia Giulia e delle regioni centrali adriatiche. Un miglioramento più deciso è atteso entro la fine della giornata. Temperature massime in lieve aumento al Nord, Toscana e Sardegna, in diminuzione all'estremo Sud: valori ancora inferiori alla norma al Centro-Nord. Un ritorno a condizioni di tempo più stabile e soleggiato è atteso a partire da martedì soprattutto al Centro Sud con temperature in sensibile rialzo su livelli nuovamente estivi.