Previsioni meteo, caldo e afa. Bollino rosso in 12 città fino a domenica (Ansa)
Previsioni meteo, caldo e afa. Bollino rosso in 12 città fino a domenica (Ansa)

Milano, 3 agosto 2018 - Non arretra l'ondata di caldo che avvolge l'Italia da una settimana, anche se nelle prossime ore - dicono gli esperti di previsioni meteo - i temporali dilagheranno su buona parte della penisola. "Scavallato" il picco di ieri, anche oggi e nei prossimi giorni in diverse città l'afa non darà tregua: sono 12 le città da bollino rosso secondo il bollettino del ministero della Salute. Le stesse, da oggi a domenica. Si tratta di Bologna, Bolzano, Brescia, Firenze, Genova, Milano, Perugia, Rieti, Torino, Trieste, Venezia e Verona. Il livello 3, quello di massima allerta, indica condizioni di emergenza (ondata di calore) con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche. Tanto più prolungata è l'ondata di calore, tanto maggiori sono gli effetti negativi attesi sulla salute.

Afa, temperatura e umidità: il grafico

Temporali, i consigli della Protezione Civile

UN PO' MEGLIO - Il caldo e l'afa dureranno ancora a lungo, spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo, probabilmente per tutta la prossima settimana, anche se le temperature non dovrebbero raggiungere i valori estremi registrati nei giorni scorsi. Questo leggero ridimensionamento termico è legato a un indebolimento dell'alta pressione africana sul Mediterraneo centrale, che favorisce un aumento dell'instabilità atmosferica e quindi del rischio di temporali, tra oggi e domenica soprattutto al Centro Sud e nelle Isole. L'instabilità atmosferica potrebbe accentuarsi anche sulle regioni settentrionali, specie quelle di Nord Ovest, all'inizio della prossima settimana.

Bomba d'acqua a Cortina, crolla ponte. Strada sventrata, ristorante Tivoli evacuato

CORTINA_32795346_131131

VENERDI', LE PREVISIONI - Oggi sull'insieme del Paese il tempo sarà abbastanza soleggiato e caldo. Da metà giornata sviluppo di temporali lungo l'Appennino centro-meridionale, nel Lazio, in Campania e nelle zone interne del resto del Sud. Temporali isolati nelle zone interne delle Isole, sull'Appennino settentrionale e le regioni alpine. Fenomeni localmente forti, associati a grandine e raffiche di vento. Temperature massime in calo al Centro-Sud, valori fino a 35-36 gradi al Nord e in Sardegna. Mari calmi o poco mossi.

Le mappe di ilmeteo.it

Situazione analoga descritta anche da 3bmeteo.com

IL TEMPO DI SABATO - Sarà una giornata simile alla precedente: al Nord e sulla Toscana tempo nel complesso soleggiato e molto caldo, con solo qualche locale temporale di calore pomeridiano o serale nel settore alpino. Nel resto del Paese condizioni di variabilità. Da metà giornata probabile sviluppo di numerosi temporali lungo l'Appennino centro-meridionale, sul centro-sud del Lazio, su gran parte delle zone interne del Sud e su Sicilia e Sardegna. Fenomeni localmente violenti, associati a grandine e forti raffiche di vento. Temperature senza grandi variazioni, in lieve aumento al Nord e in Toscana con massime fino a 35 gradi, in calo nelle Isole. Mari calmi o poco mossi.

VIA ALL'ESODO: IL BOLLINO NERO - Flussi in aumento su strade e autostrade, come annunciato dalle previsioni di traffico. Il primo fine settimana del mese di agosto, ormai alle porte, è contraddistinto storicamente da intensi flussi in direzione delle principali località turistiche: lo ricorda Viabilità Italia, sottolineando che il calendario riferito indica per la giornata di oggi, venerdì 3 agosto, una condizione di traffico da 'bollino rosso', mentre per la giornata di sabato 4 agosto, è possibile che si verifichino condizioni di criticità da 'bollino nero', soprattutto nella fascia oraria antimeridiana. Per agevolare gli spostamenti dei vacanzieri sarà attivo il divieto di circolazione per i mezzi pesanti dalle ore 14 alle ore 22 di domani, dalle 8 alle 22 del 4 agosto e dalle ore 7 alle 22 del 5 agosto.

Weekend al cinema, quali film vedere e perché

Nuovi tutor, ecco dove sono attivi

Beach awards 2018, ecco le spiagge più belle del mondo

ATTENZIONE ALL'ARIA CONDIZIONATA - In queste settimane più calde dell'estate il bisogno di refrigerio è tra i più desiderati ma, con il grande esodo, l'aria condizionata potrebbe fare lo sgambetto a un italiano su due. Temperature eccessivamente basse in auto possono infatti portare a disidratazione (53%), laringiti e faringiti (62%) e, unite all'escursione termica dell'esterno, alterare lo stato di salute delle vie respiratorie (44%) e far insorgere anche gli effetti del colpo di calore (36%). A questo si aggiungono anche altri errori, da un'alimentazione poco bilanciata (51%) a un'organizzazione poco ponderata (34%), che rischiano di impattare negativamente sul viaggio verso le meritate vacanze. E' quanto emerge da uno studio di In a Bottle (www.inabottle.it) condotto su circa 50 esperti tra medici e nutrizionisti per capire quali sono i rischi in vista del grande esodo e le regole per affrontarlo al meglio.