Milano, 2 maggio 2018 - Le conferme sono già arrivate: netta marcia indietro della primavera. Gli esperti di previsioni meteo insistono: un vortice ciclone nel cuore del Mediterraneo porterà piogge abbondandanti (anche nubifragi) e venti forti. Almeno per una settimana quindi, addio spiaggia e costume. "La parentesi quasi estiva dei giorni scorsi che ha favorito sole e caldo anomalo è ormai un ricordo - il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara -. La primavera tornerà a mostrare il suo lato più inquieto". E spiega: "Si formerà infatti un ciclone mediterraneo proprio sui mari del Sud Italia, responsabile di tempo instabile per diversi giorni con frequenti spunti piovosi e con clima più fresco rispetto alla 'falsa' estate di fine aprile".

Previsioni meteo, Italia flagellata dal ciclone. Weekend, cattive notizie

L'immagine dal saltellite non lascia dubbi.

Previsioni meteo, ciclone mediterraneo. E' allerta. Le zone a rischio nubifragi

MALTEMPO IN TUTTA ITALIA - Quasi nessuna regione sarà risparmiata dal brutto tempo. "Il vortice sarà responsabile di piogge e temporali anche di forte intensità in primis sulla Sardegna, che in questi giorni sta facendo il pieno d'acqua con punte anche di oltre 100 millimetri, ma a seguire a ruota anche il Centro Sud - prosegue Ferrara di 3bmeteo.com - . Attenzione particolare a Sicilia, alta Calabria, Campania, basso Lazio e Abruzzo. Pure il Nord Italia verrà coinvolto nelle spire cicloniche con piogge e rovesci da Est verso Ovest, in particolare giovedì sera, ma con ulteriori acquazzoni o temporali sparsi nei giorni a seguire".

VENTI FORTI E MAREGGIATE - "I venti soffieranno sostenuti a rotazione ciclonica su tutti i nostri mari, da Scirocco a Libeccio, poi Ponente e Maestrale al Centro Sud, bora sull'alto Adriatico. Attenzione particolare tra le Isole Maggiori dove sono attese raffiche di oltre 90-100km/h con mari in burrasca e onde di oltre 4-5 metri al largo. Possibili difficoltà nei collegamenti con le Isole Minori".

"Nel fine settimana il tempo resterà piuttosto instabile"

WEEKEND, MIGLIORA (MA NON TROPPO) - Nel fine settimana il tempo migliorerà, ma non troppo: "Il vortice ciclonico perderà gradualmente potenza - dice 3bmeteo.com -, tuttavia manterrà il tempo piuttosto instabile. Avremo infatti ancora occasione per qualche acquazzone o temporale, specie durante il pomeriggio e in prima serata, con maggiore probabilità per i rilievi e le pianure interne. Non mancheranno tuttavia anche degli spazi soleggiati, più ampi e frequenti domenica e lungo le coste. Le temperature saranno sostanzialmente in linea con le medie del periodo, con clima mite, ma senza gli eccessi di caldo di fine aprile", concludono da 3bmeteo.com.

SARDEGNA NEL MIRINO - Anche il Centro Epson Meteo dice che nei prossimi giorni: "La regione in assoluto più colpita dalle piogge, con rischio nubifragi e forti temporali anche insistenti, sarà la Sardegna, dove sono quindi attese giornate ad elevata criticità idrogeologica, con accumuli fino a 200 litri su metro quadrato". 

Già oggi a causa delle forti piogge che in queste ore stanno interessando la Regione, sono state chiuse al traffico alcune strade statali nelle province di Sassari e Nuoro. Ci sono strade allagate, qualche frana, alcune case isolate in campagna, mentre dai bacini artificiali si procede al rilascio dell'acqua con conseguente allerta dei comuni a valle. Gravi disagi nel Nuorese e nella bassa Gallura. Le zone più colpite sono state la Baronia e Budoni, sulla costa nord orientale. Problemi anche nei territori montani della parte occidentale dell'Isola: alcuni pastori sono rimasti bloccati nel territorio di Noragugume, nel Marghine, per l'esondazione di un fiume. È stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Macomer che con mezzi pesanti sono andati a soccorrerli nella prima mattinata e a riportarli a casa.

ALLERTA ROSSA - Il Dipartimento ha anche valutato per la giornata di oggi e domani una allerta rossa per rischio idrogeologico sui bacini del Tirso, Montevecchio - Pischilappiu e Gallura in Sardegna, mentre sul resto dell'isola, come sul versante jonico della Calabria, sul settore nord orientale della Sicilia e sull'Abruzzo, l'allerta sarà arancione.

FOCUS SU GIOVEDI' E VENERDI' - Giovedì - secondo gli esperti del Centro Epson Meteo - giornata di tempo perturbato in quasi tutta l'Italia con nuvole ovunque e piogge al mattino al Nordovest, in Emilia-Romagna e sulle regioni del medio e basso Adriatico. Temporali in Puglia e Isole. Nella seconda parte della giornata aumenta l'instabilità con rischio di temporali anche in Campania, Romagna e Marche, in serata sul Triveneto. Temperature in calo al Centro Sud, in lieve rialzo al Nord. Insistono venti intensi in rotazione antioraria intorno al vortice di bassa pressione centrato nel Tirreno meridionale. Mari molto mossi o agitati. Venerdì, ancora, il vortice di bassa pressione continua a rimanere nei pressi dell'Italia causando così un'altra giornata di tempo perturbato. Piogge e temporali saranno possibili in gran parte del Paese: i fenomeni saranno meno probabili all'estremo Sud, versante ionico, mentre nel resto del Paese nel corso della giornata avremo piogge a carattere intermittente. Tra sera e notte tendenza ad un'attenuazione dei fenomeni che risulteranno meno diffusi. Giornata ancora molto ventosa con venti a rotazione ciclonica.

Meteo Emilia Romagna, scatta l'allerta temporali

Il focus di ilmeteo.it sulle zone più colpite dal maltempo