Roma, 16 aprile 2018 - La prima parte della settimana - dicono le previsioni meteo - sarà all'insegna dell'instabilità. Poi l'Italia andrà dritta verso la 'vera primavera', con i 25 gradi che lasciano ben speare per il prossimo weekend, quando si aprirà il primo fronte del Ponte del 25 aprile (quello che parte, per i fortunati, da sabato 21). E proprio per il 25 aprile ci sono buone possibilità di bel tempo. Ma andiamo per gradi. Il Centro Epson Meteo - Meteo.it, dice che le temperature saranno da primavera inoltrata, quindi sopra la media, in tutta Italia. Ma il tempo sarà bello solo da mercoledì al Nord, e da giovedì in quasi tutto il Paese, mentre domani sono previste piogge o temporali.

"Da metà settimana tempo via via più stabile e soleggiato"

I meteorologi dicono insomma che ci vorrà ancora un po' di pazienza. "La debole perturbazione giunta domenica sull'Italia ci lascerà in eredità una debole circolazione di bassa pressione che renderà un po' instabile anche la giornata di domani, con qualche acquazzone o temporale al Nord Est e al Centro Sud. Da metà settimana è prevista alta pressione in rinforzo sull'Italia, con tempo via via più stabile e soleggiato ad iniziare dal Nord". Mercoledì, precisano i meteorologi del Centro Epson Meteo, il tempo sarà ancora instabile al Sud, mentre "giovedì una residua instabilità insisterà solo all'estremo Sud e in Sicilia".

LE PREVISIONI PER MARTEDI' - Nuvolosità variabile con schiarite anche ampie sulle regioni settentrionali. Al mattino qualche pioggia isolata sulla Romagna. Nel pomeriggio rovesci o temporali isolati più probabili in Emilia, su Appennino meridionale, bassa Toscana, zone interne del Lazio, Appennino centrale. Qualche acquazzone anche nelle zone interne e montuose delle Isole. Temperature in rialzo al Nord, senza grandi variazioni altrove, con valori ovunque intorno ai 20 gradi. Venti in attenuazione, soffieranno generalmente con debole intensità.

"Temperature elevate nel fine settimana"

DA MERCOLEDI' - Si potranno ancora verificare alcune piogge o rovesci sulle Isole maggiori, in Abruzzo, sul Lazio, su Campania, Basilicata e Calabria. Dal punto di vista termico i valori si manterranno decisamente miti e tipici della primavera inoltrata, con picchi fino a 24-25 gradi. In particolare, avremo temperature particolarmente elevate al Nord, tra la giornata di venerdì e quella di domenica.

LUNGO PERIODO DI BEL TEMPO - Anche ilmeteo.it parla di "3 giorni di temporali diffusi", ma conferma la successiva ondata di bel tempo con "l'anticiclone Apollo", che dovrebbe conquistare l'Italia per 10 giorni. Dubbi sul primo maggio, ma ci sarà modo di tornarci.

3bmeteo.com dice che è "da valutare una possibile irruzione più fresca da Nord Est entro i primi di maggio, ma ad oggi resta ancora tutto nel campo delle ipotesi". 

Comunque anche gli esperti del sito sono ottimisti sulla settimana e sul weekend: "Dopo un avvio di primavera caratterizzato dal passaggio di numerose perturbazioni - dice il meteorologo Francesco Nucera -, nel corso dei prossimi giorni la stagione ci mostrerà invece il suo lato più dolce, con una maggiore presenza di sole ed un clima più mite".

Scuola, super ponte del 25 aprile-1° maggio. E il 2-3 sciopero dei prof

Aprile, un mese primaverile spesso sul 'podio' della primavera, segnala ancora il sito. Dopo un febbraio ed un marzo piuttosto dinamici con periodi anche sotto media termicamente, aprile cambia 'passo' alla primavera: il mese attuale, su diverse Nazioni d'Europa, si presenta con un clima decisamente mite, specie tra Balcani ed Europa Centrale. "In Italia aprile è il mese primaverile che si è scaldato di più, tanto che difficilmente si riscontrano valori sotto media negli ultimi 20 anni. Le eccezioni si contano sulle dita della mano. Aprile 2018 sembra confermare questo trend", concludono da 3bmeteo.