La prima nevicata a Livigno nei giorni scorsi (Ansa)
La prima nevicata a Livigno nei giorni scorsi (Ansa)

Roma, 9 novembre 2021 - Ancora brutto tempo. E ipotesi fredde per il weekend. In queste ore un vortice ciclonico posizionato tra la Sardegna e le Isole Baleari sta provocando una serie di impulsi perturbati su molte regioni. La presenza del vortice metterà a rischio il periodo in cui, statisticamente parlando, arriva l'estate di San Martino (attorno all'11 novembre, giorno in cui si festeggia il santo). Stefano Ghetti, meteorologo di ilMeteo.it avvisa che nei prossimi giorni le regioni maggiormente interessate da precipitazioni a tratti intense saranno soprattutto la Sardegna e la Sicilia dove potrebbero abbattersi degli autentici nubifragi, specie tra martedì 9 e giovedì 10.

Sul resto d'Italia il sole farà fatica a splendere con decisione e le nubi saranno predominanti almeno fino a giovedì. Infatti da questa data l'aumento della pressione comincerà a garantire alcune giornate piu' stabili, soleggiate e soprattutto con temperature in aumento (breve estate di San Martino). Basti pensare che tra giovedì e venerdì al Nord Est e in Lombardia di giorno si potrebbero toccare punte di 20 gradi, un valore piuttosto anomalo per il periodo. Il tempo continuerà a rimanere spiccatamente instabile sempre sulla Sicilia e sulla Sardegna con precipitazioni però via via meno importanti e distribuite in maniera più irregolare.

Potrebbe esserci un ulteriore colpo di scena nel weekend, quando, secondo l'ipotesi illustrata da ilMeteo.it "un impulso di aria dalla caratteristiche prettamente invernali punterà dritta verso l'Italia, dando il via ad una fase di maltempo".

Se le correnti fredde dal Nord Europa "dovessero dunque realmente entrare nel bacino del Mediterraneo attraverso la Porta del Rodano, potremmo dover assistere ad una burrasca in piena regola, con la formazione di un profondo ciclone sui nostri mari". A rischio sarebbero il Centro Nord e le Tirreniche, ma serviranno ulteriori conferme. Anche 3bmeteo comunque avanza l'ipotesi dell'aria fredda di origine artica. "In tale circostanza sarebbero ipotizzabili episodi di maltempo anche marcato, con nevicate sulle Alpi e piogge e temporali localmente forti al Centro Sud e forti venti a rotazione ciclonica". Insomma, per i dettagli servirà ancora qualche giorno.

La mappa di 3bmeteo