Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
20 apr 2022

Meteo Italia: dove, quando e quanto pioverà nei prossimi giorni?

Previsioni: due giorni di precipitazioni intense su Nord e Centro, una 'benedizione' per i fiumi a secco. Vento forte e mareggiate. Si rivede la neve su Alpi e Appennini

20 apr 2022
featured image
Maltempo
featured image
Maltempo

Roma, 20 aprile 2022 - In arrivo un scarica d'acqua sull'Italia: mai le piogge furono tanto attese nel nostro Paese, colpito da elevati livelli di siccità. Le ultime previsioni meteo confermano quanto già annunciato: due giorni di precipitazioni - giovedì 21 e venerdì 22 aprile - sul Nord e sul Centro (Sardegna inclusa) serviranno a rimpinguare i fiumi a secco, anche il Po, in estrema sofferenza dopo mesi di penuria. La scorsa - breve - parentesi di maltempo, non è bastata a compensare gli effetti di oltre 100 giorni senz'acqua e il quadro meterologico tracciato nelle ultime ore dagli esperti è una piccola benedizione per agricoltura e per l'approvvigionamento energetico: vediamo i dettagli e la mappa.  

Islanda in ansia: il mare si sta abbassando. Cosa succede, il triplo scacco del clima

Sommario

Previsioni meteo: quando pioverà

La perturbazione di origine atlantica è sospinta da un vortice mediterraneo in arrivo dalla Penisola iberica: porterà sullo Stivale piogge e vento con raffiche fino ai 100 km orari con conseguenti mareggiate lungo le coste. Si rivedrà addirittura la neve (vedi sotto). 3bMeteo traccia il quadro: "Assisteremo a un graduale deterioramento del tempo a iniziare dalle zone più occidentali e quindi dalla Sardegna in primis che risentirà di piogge" già da questa sera. Le precipitazione bagneranno subito anche Liguria e Piemonte, anche se con bassa intensità. I nuvoloni di oggi sono l'antipasto di un peggioramento che si svilupperà da Ovest ad Est nel corso di 48 ore. 

Da domani - giovedì 21 aprile - il vortice sarà sull'Italia e la perturbazione entra nel suo clou con "rovesci, intensi temporali e forti venti ciclonici su gran parte delle regioni" (3bMeteo), che colpiranno con piiù probabilità il Settentrione e le aree centrale,  impattando invece solo di 'striscio' il Sud, dove si registreranno fenomeni occasionali. L'instabilità si manterrà per tutta la giornata di venerdì 22 aprile, estendendosi verso Nord Est: l'attenuazione degli eventi è prevista a fine giornata. Ma attenzione, nel weekend è attesa una nuova perturbazione, che dovrebbe toccare soprattutto il Nord, tutta da confermare visto il rapido evolversi del quadro.  

Dove pioverà e quanto: Emilia Romagna nel vortice

Giovedì le piogge interesseranno Sardegna, Liguria, Piemonte, Lombardia, Toscana, e si estenderanno in seconda battuta a Lazio e Campania. Più asciutte le aree orientali e il Sud. ilMeteo stima la quantità di pioggia in arrivo. Secondo le previsioni pluviometriche le zone più colpite dalle precipitazioni saranno Sardegna, Emilia e Basso Piemonte, dove cadranno "50 litri per metro quadrato, o millimetri che è equivalente". 

Venerdì continua a piovere su Liguria, Emilia Romagna e pianura Padana, mentre si liberano Sardegna e Piemonte. A Nord i temporali raggiungono Veneto e Friuli, al Centro "variabilità su Tirreniche con precipitazioni intermittenti alternate a schiarite" (3bMeteo), più intense nelle MarcheIl Meteo stima "più di 40 litri per metro quadrato, soprattutto su Emilia Romagna e Campania". 

Si rivede la neve 

Con l'afflusso di aria umida e il calo delle temperature è probabile rivedere la neve in montagna. Fiocchi bianchi potranno tornare a imbiancare le Alpi e le cime più alte della dorsale appenninica. In Appennino, in particolare, 3bMeteo prevede fiocchi venerdì 22 aprile, a partire dai 1800 metri. 

La mappa 3b

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?