Temporale con fulmini (iStock)
Temporale con fulmini (iStock)

Roma, 5 settembre 2019 - Dopo le incertezze e pazzie dei giorni scorsi, le previsioni meteo tornano a dare qualche sicurezza in più, ma non si tratta necessariamente di buone notizie. A partire da stasera è atteso un generale peggioramento del tempo che riguarderà un po' tutta Italia, e in particolare il Centro Nord, con piogge e temporali anche di forte intensità. Domani, venerdì 6 settembre il clou della perturbazione. 

Aggiornamento: prima neve ad alta quota. Confermato il maltempo nel weekend.

Gli esperti de iLMeteo.it avvertono che, tra il pomeriggio e la notte di oggi, giovedì 5 settembre, il nostro Paese verrà interessato da un vortice ciclonico che spingerà le condizioni meteorologiche verso una situazione dal sapore autunnale. Si tratterebbe del primo di tre cicloni in arrivo sul Belpaese (il secondo è previsto per il weekend, il terzo da martedì della prossima settimana). Il nuovo fronte del maltempo si fa strada dalle regioni del Nord Ovest, con forti temporali a fare da apripista. Intanto l'estremo Sud (Sicilia e Calabria Ionica) è alle prese con residui fenomeni della perturbazione precedente. Come segnala sempre iLMeteo.it, la protezione civile ha emesso "un'allerta gialla per temporali e rischio Idrogeologico su Sicilia, Calabria, Basilicata, oltre che sui bacini meridionali dell’Abruzzo, sui bacini occidentali del Piemonte e su ampi settori della Lombardia settentrionale". 

La mattinata di venerdì sarà subito all'insegna dell'acqua nelle regioni settentrionali e in Toscana, ma i rovesci promettono di estendersi in Umbria e lungo tutta la fascia adriatica fino a coinvolgere la Puglia. Quadro più stabile sul resto del Sud, dove è comunque prevista un'incursione del maltempo in corrispondenza delle aree tirreniche e su una fetta della Sicilia.  Il contesto climatico sarà caratterizzato da un complessivo calo delle temperature, che terrà lontano il caldo e l'umidità con cui abbiamo fatto i conti nel corso dell'estate. 

 

Il maltempo del weekend 

Nel confermare questo scenario di spiccata instabilità, 3BMeteo specifica che nel weekend che cose potrebbero andare anche peggio. In particolare, domenica 8 settembre un secondo ciclone travolgerà tutto il Nord e buona parte del Centro, dando vita a nuovi rovesci o temporali che "potrebbero risultare intensi e accompagnati da grandine e colpi di vento". Secondo iLMeteo, sabato 7 settembre il maltempo colpirà dapprima "Valle d'Aosta, Alpi lombarde e Triveneto", quindi "Toscana e Lazio centro-settentrionale, Umbria, Marche e Abruzzo". Al Sud "rovesci o locali temporali sulle coste campane e calabresi tirreniche". Domenica i fenomeni coinvolgeranno Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia. Infine, "al Centro qualche episodio temporalesco potrà interessare le Marche settentrionali e in generale la dorsale appenninica e le aree interne in genere". 

Parallelamente, assisteremo a un ulteriore crollo delle temperature, che tenderanno ad assumere valori tipicamente autunnali.

 

Previsioni meteo venerdì 6 settembre 

Vediamo nel dettaglio le previsioni per domani

Nord Ovest
Situazione instabile fin dal mattino su tutte le regioni, con piogge sparse e rovesci, in alternanza a qualche timido sprazzo di sole. Miglioramenti in serata, specie su Liguria e Piemonte. Scendono le temperature: massimo 20° a Milano e 19° a Torino.

Nord Est
Cielo molto nuvoloso con rovesci e temporali anche forti in particolare su Veneto ed Emilia Romagna. Nelle altre regioni tempo variabile a partire dal pomeriggio, con sole e piogge a passarsi di continuo il testimone. Giù le temperature: previsti 23° a Venezia e 21° a Bologna.

Centro
Maltempo diffuso su Toscana, Umbria e zone adriatiche, altrove abbastanza nuvoloso ma clima più asciutto. Più fortunata la Sardegna, dove si preannuncia una giornata mediamente soleggiata. Massime in calo: attesi 26° a Firenze e Roma.

Sud e Isole
Peggioramenti nel pomeriggio, con rovesci su Sicilia orientale, Puglia settentrionale e coste della Campania. Per il resto molte nubi accompagnate però da un basso rischio di pioggia. Lieve calo termico, con 26° a Palermo e 29° a Bari.