Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
5 giu 2022

Meteo, il caldo ha le ore contate: ondata di temporali. Quando la svolta

Le ultime previsioni: una perturbazione con fenomeni anche intensi percorrerà lo Stivale da Nord a Sud: ecco le regioni colpite. Temperature giù

5 giu 2022
people with rain umbrellas on the move in the rainy city
Maltempo
people with rain umbrellas on the move in the rainy city
Maltempo

Roma, 5 giugno 2022 - Ancora per poco l'Italia si culla fra le braccia di Scipione l'Africano: il caldo record, stando alle ultime previsioni meteo, ha le ore contate. L'anticiclone ribattezzato col nome del condottiero romano, raggiunge oggi la sua massima potenza anche se al Settentrione vacilla sotto la spinta di correnti fresche di origine atlantica: al Sud si toccano i 42 gradi (in Sicilia), al Centro i 36 e al Nord temporali e grandinate qua e là smorzano solo in parte l'effetto dell'afa.

Sommario 

Previsioni: cosa succede da domani?

"Siamo all'epilogo di questa intensa ondata di caldo bel tempo sull'Italia", fa sapere il portale ilMeteo.it che annuncia piogge con un'inevitabile calo delle temperature. Colpa di un'"area di bassa pressione di origine polare" che a breve impatterà sull'Europa, allungando le sue mani fino all'Italia. Sarà l'inizio di una fase decisamente più instabile. Vediamo i dettagli. 

Domani, lunedì 6 giugno, ci attende un'altra giornata tutto sommato serena. La svolta è attesa martedì 7 giugno, quando è previsto l'arrivo di precipitazioni, anche in forma di rovesci. Il peggioramento investirà da prima il Nord, e nei due giorni successivi, attraverserà longitudinalmente lo Stivale, interessando prima il Centro e poi il Sud.

Maltempo: dove pioverà 

I primi temporali faranno capolino già nella giornata di domani, lunedì 6 giugno, sull'arco alpino, in particolare in Trentino e da martedì 7 giugno si estenderanno in modo consistente a Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia, fino a Piemonte e Valle d'Aosta. In giornata saranno interessate anche Emilia Romagna e alta Toscana, poi Umbria Marche, anche se probabilmente con intensità ridotta. Secondo i principali modelli matematici di meteorologia, mercoledì 8 giugno  dovrebbe essere una giornata di tregua, salvo fenomeni a sud, sul versante adriatico. Ma la situazione è in evoluzione e i siti specializzati non sono concordi nell'individuare le aree a rischio pioggia. 

C'è invece unanimità sul ritorno insistente del  brutto tempo giovedì 9 giugno, quando la perturbazione, stando alle attuali tendenze, colpirà la dorsale appenninica centro meridionale, con risvolti in Lazio, Campania, Basilicata e Calabria. Tutto da confermare naturalmente, vista la distanza temporale. 

Il calo delle temperature: fino a quando

Già da domani 6 giugno, sperimenteremo "temperature più consone al periodo" conferma 3bMeteo. Nella giornata di martedì 7 si assisterà a un ulteriore calo termico nelle regioni settentrionali e centrali dovuto al passaggio della perturbazione "specie sul versante adriatico". Da mercoledì 8 giugno anche il Centrosud comincerà a risentire delle correnti fresche. Temperature gradevoli fino al prossimo weekend quando  "stando alle odierne emissioni modellistiche, una nuova rimonta dell'anticiclone africano", porterà a nuovi picchi della colonnina di mercurio.

La mappa 3bMeteo

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?