Allerta meteo (iStock)
Allerta meteo (iStock)

Roma, 2 novembre 2019 - Dopo un sabato di pioggia non stop, il ponte di Ognissanti si chiude con una giornata all’insegna del maltempo forte su gran parte dell'Italia. Le previsioni meteo di domanidomenica 3 novembre confermano quanto già annunciato: temporali a tappeto da Nord a Sud, isole comprese: si salvano solo alcune zone di Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Colpa di una seconda perturbazione in arrivo dall'Atlantico, più intensa della precedente, accompagnata da venti freschi oceanici, con correnti di libeccio e scirocco che al Centro- Sud potranno superare i 90 km/h. Già nelle ore serali di sabato, è in atto un peggioramento del tempo, in particolare su Liguria orientale, sull'alta Toscana, Emilia Romagna, Veneto, Friuli e Marche. Al Sud le piogge investono Salento e aree della Campania.

Ultimi aggiornamenti: ore di burrasca. In arrivo tanta neve 

Pericolo nubifragi: le aree a rischio 

Domani il quadro meteo prevede precipitazioni corpose un po' dappertutto e rischio di nubifragi: i rovesci si abbatteranno com maggior violenza sulle regioni settentrionali e centrali. Nell'occhio del ciclone - segnala iLMeteo - ci sono in particolare la Liguria e l'alta Toscana, ma le scariche d'acqua non risparmieranno Piemonte e Valle d'Aosta, le regioni del Triveneto, Lombardia, Sardegna orientale, il Lazio, fino alla Campania: sorvegliate speciali le città di La SpeziaFirenze, Grosseto, Pisa, Roma, Viterbo, Frosinone e Napoli, dove sono possibili allagamenti e disagi.

I meteorologi di 3BMeteo concordano sulla forza della perturbazione in arrivo sulla Penisola, che "sarà seguita a breve distanza dall'ennesimo impulso atlantico, ben strutturato, che innescherà un peggioramento dalle primissime ore della giornata al Nord-Ovest con piogge anche intense in rapido trasferimento al Triveneto". Meno interessata dal maltempo - aggiunge 3BMeteo - "l'Emilia Romagna, ancor di meno le regioni adriatiche, destinate a rimanere quasi all'asciutto". 

(L'articolo continua sotto la mappa)

L'allerta della protezione civile 

E' allerta su gran parte del territorio italiano: per domani la Protezione civile ha emesso un bollettino di criticità arancione per rischio idrogeologico su 6 regioni (Campania, zone di Molise, Sardegna, Basiliscata, Lazio e Liguria). Valutata, inoltre, allerta gialla su Toscana, Umbria, Abruzzo, Molise, Veneto, su settori di Calabria, Lombardia, Sicilia, Emilia Romagna, Marche, Puglia, Toscana, Friuli Venezia Giulia e sui restanti territori di Lazio, Basilicata, Liguria e Sardegna. 

Le temperature non dovrebbero subire cambiamenti rilevanti con il Sud che continua a godere di un insolito clima mite, i venti invece, come detto, saranno in aumento. Sulle Alpi, si attendono nevicate sopra i 1700 metri. Sull'arco centro-orientale, neve abbondante con accumuli oltre il mezzo metro al di sopra dei 2000 metri. 

Il brutto tempo allenterà la sua morsa solo a fine giornata, a iniziare dal Nord-Ovest, preludio a un lunedì 4 novembre più sereno un po’ dappertutto. Ma non è finita qui: le previsioni del tempo per la prossima settimana anticipano ancora piogge. Vedremo i dettagli prossimamente. 

Previsioni del tempo domenica 3 novembre

Nord Ovest
La perturbazione colpisce l’Italia a partire dal Nord Ovest, con maltempo, piogge e acquazzoni su tutte le regioni e forti venti si libeccio sul Mar Ligure. Dopo una giornata di pioggia si prevede un’attenuazione da ovest. Neve sopra i 1700 metri. Le temperature salgono a 17° a Torino e 16° a Milano.

Nord Est
Anche l’Italia orientale è percossa dalle piogge e dai rovesci sparsi per quasi tutta la giornata. La costa della Romagna dovrebbe esser l’area meno interessata agli acquazzoni, comunque in attenuazione verso sera su tutta l’area. Termometro in risalita con 20° a Venezia e 19° a Bologna nel pomeriggio.

Centro
Il Centro Italia subirà la perturbazione più di altre aree, con temporali intensi e mareggiate sul Tirreno, nelle zone interne di Toscana e Lazio e sulla Sardegna occidentale. Si salva la costa adriatica con tempo ventoso ma più asciutto. Temperature buone, con 19° a Firenze e 22° a Roma.

Sud e Isole
Situazione migliore al Sud, con una bella giornata su Puglia adriatica, Calabria e Sicilia orientale. Per il resto piogge sparse su Salento, Campania e Molise. Ottime le temperature, con 24° a Bari e 25° a Palermo.