Pioggia (iStock)
Pioggia (iStock)

Roma, 13 ottobre 2019 - Le ultime previsioni meteo confermano la situazione già delineata ieri. L'alta pressione che da giorni assicura tempo stabile sull'Italia è destinata a cedere di fronte a un vortice ciclonico di provenienza nord-atlantica. I primi segnali di peggioramento si manifesteranno già nella giornata di domani, lunedì 14 ottobre, ma è martedì 15 ottobre che la perturbazione raggiungerà il suo clou sul Nord Italia, prima di estendersi in serata alle regioni del Centro. Di seguito indichiamo quali aree del Belpaese saranno, con buona probabilità, interessate dal maltempo e con quale intensità, soffermandoci anche sul quadro delle temperature che continua a riservare delle sorprese per la stagione. 

Previsioni meteo, doppio attacco dall'Atlantico. Scatta l'allerta: mappe

Previsioni del tempo di domani 

La depressione che condizionerà il tempo nelle prossime ore è in arrivo dalla Francia. Dunque, "le regioni più coinvolte saranno quelle settentrionali - spiega il sito 3Bmeteo.com - soprattutto di Nordovest e quelle centrali del versante tirrenico mentre altrove il passaggio instabile sarà più contenuto". I suoi effetti si manifesteranno in modo progressivo a partire da lunedì 14 ottobre: si tratterà di "qualche debole pioggia o pioviggine a carattere intermittente tra Liguria e basso Piemonte", annuncia ancora 3Bmeteo.com. Fenomeni che in serata si estenderanno "al resto del Nord Ovest, Lombardia e Veneto meridionale - aggiunge il meteo dell'Aeronautica militare - in intensificazione su Liguria e basso Piemonte". Probabile la formazione di nebbie in Val Padana. Al Centro, sempre Meteo Am prevede cielo nuovoloso su "Toscana, Umbria occidentale e Lazio settentrionale con rovesci sparsi di debole intensità lungo le aree costiere". Nubi tendenti a diradarsi in Sardegna, mentre al Sud 3Bmeteo.com non esclude "nuvolosità irregolare sulla Sicilia", soleggiato altrove.

Martedì forte maltempo al Centro Nord

Martedì 15 ottobre la perturbazione, finora debole, cambierà di passo. iLMeteo.it avverte del "forte maltempo" in arrivo "soprttutto su Liguria e alto Piemonte". Ma le piogge colpiranno anche il resto del Nord. Ancora iLMeteo.it avvisa del pericolo nubifragi al Nord Ovest. Con lo "zero termico ben oltre i 3000 metri di quota", le precipitazioni sono attese intense anche in montagna con il rischio per la tenuta di torrenti e fiumi a valle. Il fronte di piogge interesserà anche Sardegna e Toscana (qui 3Bmeteo.com prevede temporali forti dal pomeriggio). Peggiora anche sull'Umbria e sul Lazio.  

Temperature: picchi di caldo a Centro Sud

A fronte della bassa pressione che insisterà sul Nord, dove caleranno gioco forza le massime, al Centro-Sud continuerà a far caldo. Anzi, sarà proprio il transito della perturbazione sulle regioni settentrionali - spiega iLMeteo.it - a richiamare "correnti calde di Scirocco che investiranno principalmente il Sud e parte del Centro". Domani dunque è previsto un picco delle temperature, "prossime ai 26/28°C anche su molte località del Sud e punte intorno ai 24/26°C su città del Centro come a Roma e Firenze". Nelle aree interne di Sicilia e Sardegna, i valori potranno superare anche i 30°C. La colonnina di mercurio - dicono i modelli meteorologici - si manterrà stabile almeno per metà settimana, con buona pace degli amanti del freddo e per la gioia di chi ancora vuol godersi l'ottobrata