Temporale (Ansa)
Temporale (Ansa)

Roma, 15 agosto 2019 - Ultimi temporali sparsi prima del sole di Ferragosto. Le previsioni meteo per le prossime ore delineano un quadro instabile dovuto alle correnti nord-atlantiche che hanno aperto un varco nella bolla di alta pressione presente sull'Italia. Il risultato sono fenomeni temporaleschi, anche di forte intensità, in particolare sul Nord-Est e sul versante adriatico fino alle regioni centro-meridionali. Già a partire dalla giornata di oggi 15 agosto, però, assisteremo a una rimonta dell'anticiclone delle Azzorre che assicurerà bel tempo su gran parte dell'Italia (vedremo le eccezioni) insieme a un calo delle termperature. Da tenere d'occhio la situazione dei venti e dei mari che nell'immediato subiranno un rinforzo.  

 Weekend: meteo perfetto. Poi torna il caldo africano

Previsioni del tempo per oggi

Nelle ultime 24 ore grandinate e nubifragi, accompagnate da violente raffiche di vento, hanno colpito le province emiliane di Modena e Ferrara, Rovigo e Padova, fino a Trieste. Interessate da rovesci, brevi ma a tratti intensi, anche la Romagna, le Marche e l'Abruzzo mentre nubi e piogge sparse campeggiano su Campania, Molise e Puglia settentrionale. Ora, avverte iLMeteo.it, i modelli matematici segnalano un "ulteriore cedimento dell'alta pressione", con il fronte perturbato collocato ad Est dello Stivale. La Protezione civile ha emesso per la giornata di ieri un'allerta meteo gialla per rischio temporali con fulmini e grandine e forte vento in Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia-Romagna e su parte della Lombardia e delle Marche, scocciature e imprevisti che a Ferragosto non dovrebbero ripresentarsi.

Il meteo di Ferragosto

I principali siti meteorologici confermano la tendenza per Ferragosto. Oggi, giovedì 15 agosto, è previsto un cambio delle condizioni atmosferiche con il ritorno dell'anticiclone 'buono' delle Azzorre, responsabile di un clima mite ma soleggiato che dominerà gran parte dell'Italia. Ci saranno tuttavia delle eccezioni al bel tempo, avvisa 3BMeteo.com, che parla di "residua variabilità al Sud e sulle adriatiche al mattino" e "focolai temporaleschi sull'Appennino meridionale" specie nel pomeriggio e specie sui rilievi della Calabria: il versante ionico sarà quello più interessato dall'instabilità mentre sul tirrenico il cielo sarà nuvoloso.  

Risalendo lo Stivale, sempre 3BMeteo.com segnala "nuvolosità irregolare" sulla Liguria così come sull'Appennino emiliano. Le Alpi meritano un discorso a parte: il focus è sui rilievi lombardi, del Bellunese, del Trentino Alto Adige e sulle Dolomiti, dove soprattutto in serata è atteso un aumento delle nubi con rovesci e temporali occasionali.  

Temperature

iLMeteo.it non manca di segnalare il cambio di rotta nelle temperature che, dicevamo, tenderanno a tornare sui livelli stagionali, senza quei picchi di afa che hanno segnato gli ultimi giorni, per non dire settimane. Si prevede "un calo di circa 10/12° gradi al Nord, di 8/10°C al Centro e di 5/7°C al Sud. I valori massimi non supereranno i 30/33 gradi centigradi con punte di 34°C solo sulle estreme punte siciliane meridionali". Si tratterebbe solo di una parentesi mite, perché già a partire da venerdì 16 agosto la tendenza è chiara: una nuova ondata di caldo dall'Africa raggiungerà l'Italia. 

Venti e mari

Per quanto riguarda venti e mari, ancora iLMeteo.it mette in guardia dalle forti raffiche e possibili mareggiate, fenomeni che tenderanno ad attenuarsi già da oggi. Prima il Maestrale "si farà sentire con particolare intensità tra Sardegna e Corsica dove potrà essere violento e con raffiche fino a 100 km/h". Agitati i mari occidentali e il Canale di Sicilia. Sull'Adriatico attenzione alla Bora "che soffierà dalle Marche al Gargano fino al versante ionico calabro".