Meteo, la neve al Passo Rolle in Trentino Alto Adige il 29 aprile (foto Ansa)
Meteo, la neve al Passo Rolle in Trentino Alto Adige il 29 aprile (foto Ansa)

Roma, 1 maggio 2019 - Previsioni meteo sempre più clamorose. Quella che fino a qualche giorno fa era solo un'ipotesi va via via concretizzandosi: l'Italia piomberà in un clima tipicamente invernale (e chiaramente fuori stagione) nel fine settimana. E la conferma arriva da più parti, tra siti meteo ed esperti. La neve farà ritorno a quote molto basse e forse, in modo sorprendente, quasi in pianura.

Le perturbazioni in arrivo nel weekend

"Si preannuncia un inizio di maggio decisamente movimentato - dice Meteo Expert -, all'insegna della variabilità e con altre occasioni piovose, in un contesto di tempo instabile e in parte anche perturbato. Nei prossimi giorni l'Italia verrà raggiunta da alcune perturbazioni. La numero 1 e la numero 2 di maggio transiteranno quasi contemporaneamente tra la fine di giovedì e sabato: una nord atlantica, investirà il Centro Nord, l'altra nord africana punterà verso le regioni meridionali. La perturbazione numero 3, è attesa alla fine di sabato sulle regioni settentrionali e coinvolgerà quasi tutto il Paese tra domenica e lunedì prossimo, dando luogo ad una intensa fase di maltempo di stampo tardo invernale".

L'affondo dal Polo Nord e la neve

"L'aria fredda di origine artica si riverserà nel cuore del mar Mediterraneo  - spiega ancora Meteo Expert - causando, nella giornata di domenica, copiose nevicate fino a quote insolitamente basse per il periodo sull'Appennino settentrionale. Le temperature - affermano i meteorologi - si manterranno primaverili fino a sabato, caleranno sensibilmente tra domenica e lunedì, portandosi su valori ben al di sotto della media stagionale". IlMeteo.it parla di neve a "400-500 metri su molte zone dell'arco alpino" e nell'Appennino settentrionale anche "sotto i 1.000 metri".

Pure 3bmeteo conferma l'irruzione artica e afferma che sull'Appennino tosco-Emiliano la neve potrà cadere fino a 600-800 metri.

Sul sito ilmeteo.net anche il meteorologo Luca Lombroso sottolinea che "fra sabato e domenica che il fronte polare attraverserà la Germania e il centro Europa per poi irrompere in Val Padana". Domenica mattina, "precipitazioni fra Liguria, basso Piemonte ed Emilia Romagna. Nevicate su tutto l’Appennino oltre i 300-500 metri", si legge.

Nei prossimi giorni maggiori dettagli, ma ce n'è già abbastanza per rimettere la giacca pesante.

Le previsioni del tempo per giovedì 2 maggio

3bmeteo.com comunica le previsioni del tempo sull'Italia per la giornata di domani, giovedì 2 maggio. Al Nord al mattino stabile e soleggiato, peggiora dal pomeriggio a partire dal Nord Ovest con rovesci e temporali entro sera. Temperature in lieve calo, massime tra 18 e 22. Al Centro tempo stabile e in prevalenza soleggiato, pur con qualche innocuo annuvolamento diurno lungo la dorsale appenninica. Temperature stabili, massime tra 17 e 21. Al Sud tempo buono nel complesso, salvo locale instabilità nelle ore pomeridiane sui rilievi della Calabria e sul Salento. Temperature senza variazioni, massime tra 16 e 20