Allerta meteo gialla per temporali, la mappa della Protezione civile (Twitter)
Allerta meteo gialla per temporali, la mappa della Protezione civile (Twitter)

Roma, 21 aprile 2019 - Gita di Pasquetta guastata dal maltempo. Le previsioni meteo confermano per domani un brusco cambiamento delle condizioni del tempo dovuto a una vasta depressione in arrivo dalla Spagna e diretta verso l'Africa Settentrionale, responsabile di aria umida e instabile oltre che del forte vento di scirocco. Le raffiche (fino a 140 km/h nei casi limite) arriveranno direttamente dal deserto del Sahara, portando con sé "un massiccio carico di sabbia sahariana", avverte iLMeteo.it, che potrà colorare il cielo di un colore ocra-rossastro. E in caso di precipitazioni si attendono "tempeste rosse". 

La perturbazione interesserà gran parte dello Stivale e peggiorerà al Centro e al Nord nella giornata di martedì 23 aprile: ci sono però zone più a rischio di altre dove i fenomeni potrebbero essere particolarmente intensi. La Protezione civile ha emesso per domani un'allerta meteo gialla per temporali nel Lazio, Umbria e Molise, e per vento e mareggiate al Centrosud e sulle Isole Maggiori.

Previsioni del tempo: l'allerta per domani

I fenomeni "potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche" nelle zone segnalate (Lazio, Umbria e Molise), si legge nel bollettino che prevede dalla mattinata di domani, lunedì 22 aprile,  anche "venti forti o di burrasca sud-orientali, con raffiche fino a burrasca forte, su Lazio, Campania, Basilicata e Puglia, specie lungo i settori costieri e tirrenici". Nel pomeriggio le raffiche si rinforzeranno anche su Sicilia e Calabria

La mappa dell'allerta per rischio idrogeologico

VENTO FORTE ANCHE A NAPOLI - Per quanto riguarda la Campania, l'allerta per vento è attiva dalle 8 alle 22 di domani e si riferisce in particolare a Piana campana, Napoli, Isole, Area vesuviana; Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini;  Piana Sele e Alto Cilento; Basso Cilento. In Puglia è in vigore già dalle ore 18 di oggi e per le successive 48 ore. 

LAZIO - Nel Lazio il rischio è legato anche alle precipitazioni previste sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, con "quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati su tutte le zone di allerta del Lazio dal pomeriggio di domani e per le successive 18-24 ore". Attenzione soprattutto ai "Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Roma, Aniene, Bacini Costieri Sud e Bacino del Liri". 

SICILIA E SARDEGNA - In Sicilia il sindaco di Ragusa ha raccolto l'avviso per vento e mareggiate attivando il presidio territoriale di Protezione civile per il monitoraggio delle aree a rischio. Sull'Isola danni per lo scirocco si segnalano già nel Palermitano, dove le raffiche hanno abbattuto alberi costringendo i pompieri a interventi di emergenza. Difficoltosi i collegamenti aerei con Pantelleria e marittimi con Ustica. Vigili del fuoco in piena attività anche in Sardegna, soprattutto a Sud, per rami e alberi caduti sulle strade, insegne luminose divelte, antenne e camini pericolanti. 

PIOGGE SULL'ITALIA - Domani le piogge colpiranno l'Italia da Nord a Sud: a Settentrione "potranno bagnare tutto il Piemonte, i monti della Liguria, tutta l'Emilia, l'ovest Lombardia ed entro sera tutto resto del Nord", scrive iLMeteo.it. Rovesci sono previsti al Centro sull'area adriatica e sulla Toscana. Al Meridione le precipitazioni interesseranno la Sicilia centro orientale prima di espandersi altrove.