Meteo, uno spazzaneve in un'immagine di archivio (Fotoschicchi)
Meteo, uno spazzaneve in un'immagine di archivio (Fotoschicchi)

Roma, 27 dicembre 2020 - Neve abbondante è in arrivo sul Nord Italia. Confermate anche nelle ultime ore le previsioni meteo dei giorni scorsi. Dopo una breve tregua dal maltempo, che ha caratterizzato i giorni di Natale e Santo Stefano, è alle porte un nuovo importante peggioramento. Secondo le mappe di 3bmeteo sono attesi fino 25 centimetri in Valpadana in particolare nelle province di Lodi, Cremona, Bergamo, Milano, Monza-Brianza, Varese, Pavia, Piacenza. Un po' meno a Parma, Reggio Emilia e nella pianura piemontese. In montagna si potrà sfiorare il mezzo metro. Naturalmente le previsioni sugli accumuli sono indicative, ma evidenziano con chiarezza le aree che dovrebbero essere più colpite. 

Maltempo Italia: neve, gelo e forte vento. Milano imbiancata, disagi al traffico

Focus Lombardia

La mappa di 3bmeteo

(L'articolo prosegue sotto alla cartina)

Anche ilMeteo.it individua le stesse zone, ma segnala anche che "in una prima fase (lunedì primo mattino)" non è esclusa "la possibilità di fiocchi di neve fin sulle pianure di Veneto e Friuli Venezia Giulia, fino a Verona, Padova, Venezia e Udine. Neve anche sull'entroterra ligure".

Ilmeteo.it spiega che sarà "la più classica delle nevicate 'da scorrimento', ovvero caratterizzata da aria umida, piuttosto foriera di precipitazioni, che scorre su uno strato freddo (il cuscino padano, appunto)".

Emilia Romagna Meteo avverte che "bufere di neve sono attese sul crinale emiliano e sul piacentino. Sul piacentino e parmense occidentale attenzione, previste nevicate anche forti tra la seconda parte della notte e la prima mattinata. In mattinata il richiamo caldo potrebbe portare la pioggia o gelicidio su alcune vallate dell'alto Appennino parmense ed Emiliano centrale, mentre nevicare a quote più basse procedendo verso Nord". Gli esperti avvertono: "Situazione molto complessa da prevedere".

Il Centro maree del Comune di Venezia ha previsto per lunedì un picco di marea di 130 centimetri alle 10 e di 110 centimetri alle 21. Verranno attivate le procedure di sollevamento del sistema Mose.

Torna la zona arancione: ecco cosa si può fare

Video: tutti i dettagli sulle nevicate

Ridotti i treni in Lombardia

In vista delle nevicate i gestori delle infrastrutture RFI e Ferrovienord hanno previsto l'attivazione di un piano d'emergenza che prevede la limitazione del servizio ferroviario su tutte le linee. "Saranno garantiti i collegamenti sulle principali direttrici, che saranno servite con almeno un treno all'ora; eventuali eccezioni su linee saranno puntualmente comunicate", spiega Trenord in una nota, sottolineando che i provvedimenti invitando a consultare il sito e consultare l'app, che saranno aggiornati domani in tempo reale. Siccome c'è la possibilità che la neve causi forti rallentamenti della circolazione, Trenord consiglia "di muoversi solo se strettamente necessario".

Comune di Como: restate a casa se potete

Appello anche da parte del Comune di Como che invita gli abitanti domani "a evitare gli spostamenti non indispensabili, in modo da agevolare chi deve uscire per lavoro, e a rimandare le attività sportive all'aperto, considerare che in caso di infortunio gli ospedali sono già in sofferenza a causa della pandemia". In città dove è stato deciso già dalla notte il raddoppio delle pattugli di polizia locale e da giorni è effettuata la salatura delle strade.

Neve alle Eolie

Clamoroso alle Eolie dove, dopo i bagni in mare da parte di alcuni coraggiosi per festeggiare il Natale, oggi è arrivata la neve. È accaduto a Quattropani, la borgata più alta di Lipari, dove alcuni tratti della strada provinciale che da Castellaro conduce al centro abitato sono stati ricoperti dai fiocchi bianchi. Dopo i 24 gradi dell'altro ieri la temperatura è infatti scesa a 9 gradi. Sull'Arcipelago soffia un vento forte da ovest con mare mosso. Regolari i collegamenti da Milazzo per Vulcano, Lipari, Salina e ritorno. Prive di collegamenti le altre isole.

Tifone Bella sulla Francia

Oltre 12 mila abitazioni sono rimaste senza elettricità in Bretagna e in Normandia in seguito al passaggio del tifone Bella nel Nord della Francia. La tempesta ha causato inoltre ritardi medi di 50 minuti nel 37% dei voli in partenza dall'aeroporto di Roissy, riferiscono le autorità aeroportuali, mentre non sono stati registrati disagi allo scalo di Orly. Il gestore della rete elettrica ha assicurato di essersi "mobilitato per ripristinare l'elettricità in queste case il prima possibile". Secondo i modelli meteorologici, i venti dovrebbero iniziare a indebolirsi nel pomeriggio, dopo aver raggiunto i 120 chilometri orari nelle aree costiere della Vandea e dell'Aquitania.