Potenza, un uomo con il cane sotto la fitta nevicata (Ansa)
Potenza, un uomo con il cane sotto la fitta nevicata (Ansa)

Roma, 26 marzo 2020 - Inverno e neve, quando ormai è aprile, nei giorni a ridosso del cambio dell'ora, un paio di settimane prima della Pasqua. Gli esperti di previsioni meteo spiegano che un insidioso vortice ciclonico è in piena azione sul mar Tirreno. I venti che girano in senso antiorario attorno al suo centro - sottolinea ilMeteo.it -, flagellano l'Italia da Nord a Sud. Le precipitazioni risultano abbondanti e nevose anche in pianura.

Previsioni del tempo di giovedì 26 marzo

Il sito avvisa che oggi, giovedì 26 marzo, è la giornata peggiore della settimana. Gli effetti del ciclone si mostreranno praticamente su tutta l'Italia; al Nord con cielo coperto, venti di Bora e Grecale e nevicate che stanno imbiancando le pianure emiliane, anche Bologna (foto), al Centro con maltempo diffuso su tutte le regioni. Anche la cima del Vesuvio risulta imbiancata da una leggera spruzzata di neve.

image

Precipitazioni abbondanti sono attese su Marche e Abruzzo. La neve scenderà copiosa sugli Appennini, ma a quote via via più alte. Al Sud piogge diffuse e a tratti forti sulle regioni peninsulari. Saranno possibili alcuni nubifragi su Calabria e Basilicata mentre in Sicilia il tempo andrà migliorando. I venti soffieranno molto forti di Bora, Grecale, Tramontana e Scirocco con raffiche fino a 100 km/h.

false

La mappa di 3bmeteo

(L'articolo prosegue sotto alla cartina)

Il grande gelo in Piemonte

Quella appena trascorsa in Piemonte è stata probabilmente la notte più fredda del 2020, con temperature da pieno inverno. Nel massiccio del Monte Rosa, al rifugio alpino Capanna Margherita, la minima rilevata dalla stazione Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) è stata -30; nel parco nazionale del Gran Paradiso a Ceresole Reale (Torino) -21.4, sul monte Fraiteve, sopra Sestriere, (Torino) -17.5, a Balme (Torino) -18-.8, a Formazza (Verbano-Cusio-Ossola -20.7

Il weekend

Venerdì 27 marzo la situazione comincerà a migliorare molto lentamente. I venti saranno ancora piuttosto moderati, le precipitazioni abbandoneranno il Nord, ma insisteranno, meno diffuse, al Centro Sud. Infine, nel corso del weekend il sole sarà più prevalente e le temperature torneranno a salire fino a 18-20 gradi (specie domenica), non mancheranno comunque altri rovesci, ma comunque in un contesto decisamente meno instabile rispetto a questi giorni.